Feed RSS

Archivi tag: si ricomincia

2017 nun te temo!

Ok, oggi finiscono per me le luuunghe vacanze di Natale.

Sono grata di avere avuto così tanto tempo per me e Lui, anche se per entrambi poteva andare meglio, infatti per metà del tempo siamo stati costretti in casa dall’influenza che, a quanto ho letto, ha falcidiato oltre metà della popolazione italica…ma, come si suol dire, ho trascorso questo tempo come un LUSSO, nonostante le ripetute visite al bagno.

Penso infatti a chi si ammala e non può permettersi di fare come me, cioè stare al riparo sotto la copertina.

Perciò RINGRAZIO. Di aver avuto il tempo. E di avere avuto il riposo.

Abbiamo fatto un po’ di ordine nella Magione e tuttora c’è da fare. Suppongo che ce ne sarà per un po’.

Abbiamo visto un sacco di roba grazie a Santo Netflix e a tutte le promozioni che ci hanno attivato facendo i nuovi abbonamenti telefonici etc.

Tra le altre cose ci siamo sparati il telefilm BLACK MIRROR, una serie inglese sugli eccessi legati alla tecnologia…un’opera per me intensa e incredibilmente vera, pur nell’esagerazione. Mi è piaciuto da matti e sto davvero scodinzolando in attesa del seguito.

Altro telefilm benfatto, anche se non è il mio genere, è la serie SCREAM. Riprende l’omonimo film e mi pare si regga su una buona suspence. Il mio problema è che quando lo vedo mi viene sempre in mente Scary Movie, la parodia, con la maschera che ha i piedi che gli spuntano dal divano.

Abbastanza deludente, invece, THE OA…ci ho capito poco – o per lo meno – non ha saputo coinvolgermi più di tanto.

Da domani, il tempo  a nostra disposizione per le quisquilie diminuirà drasticamente…ma spero che riusciremo a ritrovare un po’ dell’atmosfera di queste feste (virus a parte).

Il mio unico buon proposito per questo 2017 è quello di riuscire ad organizzarmi meglio in tutto ciò che devo fare.

Tra lavoro, Giapponese,Blog,Magione, Vita Sociale, Tai Chi…solo un tentativo di non scialacquare il tempo mi salverà.

Una cosa in cui sto facendo pratica è dare importanza ai Dieci Minuti. Ovvero, abbiamo tutti i cosiddetti “tempi sopiti”, di solito di una durata talmente breve che ci diciamo “No,ormai non faccio in tempo a cominciare niente…” ebbene no, quella è una scusa.  Quei cinque, dieci minuti possono essere preziosi. A volte, infatti, non importa fare tutto in una volta, ma basta cominciare…ed essere costanti.

Ohimemeo parlo come un libro di autoaiuto, ma giuro che è parecchio tempo che non ne leggo più. E’ che semplicemente, per me, FUNZIONA!

Ed è grazie a questa nuova consapevolezza che guardo negli occhi questo 2017 e gli dico: “Vedi di essere bello! Io non ti temo!”

 

Il vero “capodanno”.

Non so quanti la pensino vagamente come me, ma per me il vero capodanno è il Primo Settembre.

E’ adesso che a me succede di avere la sensazione di essere sul punto di fare qualcosa di davvero – davvero! – nuovo e meraviglioso. E’ adesso (e di solito dura fino ad Halloween) che mi sale quella voglia meravigliosa di cambiare le cose, di rivoluzionare la mia vita, di renderla più frizzante e divertente.

Questo Agosto è stato per me ad un tempo terribile e prezioso. Terribile perché non mi ero accorta di essere così stanca (vicina all’esaurimento, non scherzo), prezioso perché ancora una volta ho avuto la forza di chiedere aiuto alla mia famiglia e al mio amore e l’ho avuto. E sono stata circondata da un affetto tale che mi ha portata ad un percorso che non credevo avrei fatto adesso.

Quest’estate sono stata in vacanza dentro di me.

E vi farà ridere, ma è un’esperienza che credevo non avrei avuto bisogno di provare ed invece è stata salutare e bellissima. Quest’estate mi sono fermata per davvero a riflettere. Ho avuto riposo, solitudine, lacrime e gioia. Ho trovato tanti ricordi che credevo di aver perduto, li ho spolverati e – come si fa quando una cosa è rotta o ci fa del male – ho buttato i peggiori in una soffitta che non voglio più esplorare.

Soprattutto, mi sono ricordata tante altre cose belle che avevo un po’ lasciato andare e che invece mi hanno portato ad essere la persona che sono. In ritardo, ne ho dette quattro (nella mia mente!) a tutte le persone che mi hanno fatto del male e con cui al momento giusto non ho saputo reagire. Poi le ho lasciate andare. Ho detto addio alle persone amate che ci hanno lasciato (e loro mi hanno risposto “Addio col cavolo, siamo qui, nel tuo cuore”.) e mi sono permessa di essere più debole di quanto non sia mai stata.

Ho trovato la comprensione che cercavo, nella persona che speravo me la avrebbe data. Ho trovato il SI’ in cui non speravo (e adesso mi chiedo perché non ci speravo).

E adesso che l’estate non è ancora finita, per noi fortunatissimi che stiamo in un posto di mare, e che c’è quell’aria di nuovi inizi, sono di nuovo qui a scrivere. E non mi sento una persona diversa, ma un po’ nuova sì.

Benvenuto bellissimo settembre, con i tuoi tramonti dorati e il mare trasparente. E bentornati a voi che avete la gentilezza e la voglia di leggere le mie parole.

Per chi se lo stesse chiedendo sì, abito qua. E posso vedere questo spettacolo ogni giorno. Ora è più chiaro del perché sono felice, vero? ^_^