Feed RSS

Archivi tag: riposo

Halloween 2016. E un paio di altre cosucce.

 

Bello scherzetto ci ha fatto questo Halloween. In Centro Italia, dico. Con così tante persone disperate per la paura e per  aver perso tutto la voglia di festeggiare è davvero poca. Io mi aggrappo all’unico pensiero positivo possibile: un terremoto così forte non ha fatto vittime. Nella sfiga, vedo un miracolo, ma forse è ancora presto per offrire questa consolazione a chi non può tornare a casa.

Come sapete a me piacciono i festeggiamenti improvvisati e i costumi caserecci dell’ultimo momento e quest’anno proprio fino all’ultimo non so se mi darò nemmeno una truccatina (d’altronde se esco senza trucco son una credibilissima Figlia della Paura)…questo perché stiamo chiudendo i lavori a casa ed ho un sacco da fare.

Infatti NON SONO andata a Lucca Comics. NON HO FINITO il libro iniziato il mese scorso. NON ho studiato giapponese le ore che mi ero prefissata.

Ma sapete che c’è? Ho imparato che la vita è fatta di priorità, come diceva lo slogan del gelato.Non si può controllare tutto, provarci porta all’ansia e a ben pochi risultati.

Così, semplicemente, abbasso il tiro.

A volte lasciar andare è una ricetta miracolosa!!!

Lavorando tanto e a più cose contemporaneamente a volte si perde di vista questo piccolo segreto della vita: ci concentriamo troppo per dare il nostro meglio agli altri, per arrivare a tutto, per finire tutto…e a volte basta semplicemente fare le Rosselle O’Hara della situazione, cioè fare spallucce e pensarci domani.Non importa fare piccoli passi, importa non fermarsi mai.

E infatti ora vado, che un trasloco mi aspetta da qui a qualche giorno.

Happy Halloween!!! 😀

halloween-pumpkin

 

 

 

 

Benvenuto Ottobre!

Mia mamma mi racconta che quando era piccola lei, le scuole cominciavano soltanto oggi. Poiché sarebbe il giorno di San Remigio, i bambini che si apprestavano a tornare tra le mura scolastiche erano chiamati “remigini”.

Io mi sono sempre sentita un po’ “remigina” ad Ottobre, perché se Settembre è il mese delle belle intenzioni, ad Ottobre bisogna seminare per concretizzare qualcosa.

Non so se sono l’unica che semina in autunno, ma l’ho sempre apprezzato.

Dei buoni propositi che ho formulato per l’estate ho realizzato quasi tutto e sono contenta, al punto che mi è venuto in mente di pormi dei buoni propositi ogni mese, per vedere se mi è più facile portarli a termine.

I Cinque Buoni Propositi di Ottobre:

  • Anche se non è il massimo…check up completo. La salute prima di tutto, e voglio fare qualche visita di controllo, anche se sto bene. Dopo che mi hanno trovato quel valore nel sangue sparato a 4000, preferisco prevenire – anche le mie paure. Anzi, soprattutto queste.
  • Finire il libro che sto leggendo (“Memorie di una geisha”) e cominciarne almeno un altro. (Per la serie ALMENO un libro al mese).
  • Oltre al tai chi, magari nel week end, concedermi qualche camminata. Ho bisogno di ossigeno, visto che praticamente lavoro in uno sgabuzzino! (e tuttora non mi è arrivata alcuna lettera da Hogwarts!)
  • Iniziare per tempo a prepararmi per Halloween e non fare tutto l’ultimo giorno!!!
  • Cercare di equilibrare il più possibile impegni e riposo, in modo di non trovarmi mai più con le pile così scariche da mettermi a piangere!!!

Mi sembra una buona lista, fattibile. Sono soddisfatta. ^_^

october

Compiti per le vacanze

Forse per molti di voi non è così, ma oggi per me è arrivato il giorno delle tanto sospirate ferie.

Per la verità non so quanto tempo avrò a disposizione, dati i lavori in corso alla casetta (verosimilmente poco perché il Generale Lui non konzente pauseh, jaaah!), ma diciamo che mi viene spontaneo – quando so che avrò un po’ di tempo – farmi la lista mentale di ciò che vorrei fare. NB: non che DOVREI. Che VORREI. Che è molto diverso.).

E’ la sindrome da “compiti felici delle vacanze”, che serviva a bilanciare quelli che ci davano a scuola.

Quando ero piccola comprendeva cose come: “stare in acqua tutto il giorno”, perché altri piccoli piaceri erano scontati. Oggi mi rendo conto che la lista è cambiata molto.

  1. DORMIRE FINO ALLE UNDICI ALMENO UNA MATTINA. Fino alle undici. E non ci devono essere interruzioni, nemmeno Bubu da portare fuori.
  2. LEGGERE UN LIBRO. Mamma mia, mi prende male a capire che non ho il tempo di finire un libro quando lavoro, ma è così. Alla sera arrivo così stanca che non ho la testa per mettermi sulle pagine. E devo dire che ho fatto fatica a trovare qualcosa di accattivante, ultimamente.
  3. FINIRE LA 10° SERIE DI SUPERNATURAL. Cioè, praticamente non sono più io. Sono indietro di una serie.
  4. ANDARE AL MARE AL MATTINO PRESTO QUANDO NON C’E’ NESSUNO E VENIRE VIA PRIMA DI MEZZOGIORNO. (Attorno alle undici arriva il Mondo Conosciuto e diventa un carnaio).
  5. ANDARE AL MERCATO CON MIA MAMMA (se avrà voglia di venirci. Di solito non compriamo niente, ma è un revival dei vecchi tempi)
  6. DORMIRE. Ah, l’ho già detto?
  7. DEDICARMI UN PO’ AI MIEI SIDEPROJECTS e soprattutto al giapponese, che come sapete è un po’ più di un hobby.
  8. ANDARE A QUALCHE SAGRA DOVE SI BALLA.
  9. RIVEDERE GLI AMICI DI UNA VITA. Il fatto è che mi sto rendendo conto che la mia strada mi ha portata lontano da persone a cui tengo. Un po’ perché alcuni abitano lontano (Ciao Riccardo!), un po’ per gli impegni di ognuno (Ciao Anna, Seba, Andrea…ecc. ecc.) abbiamo finito per allontanarci. Ieri, per esempio abbiamo fatto un revival con mia sorella e due nostre amiche che non vedevamo da ANNI. Era come se non fosse passato un giorno e a volte mi domando com’è possibile che ci siamo quasi perse di vista!
  10. PRATICARE TAI CHI, perché con la cosa della casa ho allentato anche su quel piano. E il mio fisico me lo richiede.

So che non è una lista molto poetica, ma mi sembra pazzesco non riuscire a fare almeno parte di queste cose nella mia vita “normale”.

E voi ce l’avete una lista delle vacanze?

Ne approfitto per augurare buon riposo a chi va in ferie e buon lavoro a chi deve tenere duro ancora un po’. Non so se aggiornerò il blog in questi quindici giorni…nel dubbio, ci vediamo a fine mese!

CONCHIGLIA

Pensiero Felice 140/1000

Era un bel po’ che non vi proponevo un pensiero felice, eh? Vi sono mancati? A me sì…ma per fortuna c’è sempre un motivo per sorridere. Quello di oggi, dato che è arrivato il freddo, è semplice semplice: il tepore del piumone! 

In attesa che gli amministratori del condominio si decidano ad accendere i caloriferi!!!

Ricaricare le batterie (e già che ci siamo Pensiero Felice 139/1000)

Fino all’ultimo momento sembrava di no, invece ho saputo mezz’ora fa che oggi cominciano le ferie anche per me.

Oltre al fatto di essere GRATA per il fatto di avere delle ferie da prendere (perché significa che il resto del tempo è occupato da un lavoro, cosa non scontata di questi tempi) devo ancora digerire la cosa perché nella mia testa ero ormai settata per tirare la carretta fino a Dicembre.

Che dire? Yu-huuuuuuuuuuu!

In realtà non riposerò moltissimo perché:

1. Lui non va in vacanza, quindi se si sveglia alle 7 mi sveglio anche io. E dormire senza di lui è una palla. (Però va be’, rigirarsi nel letto senza fretta è una goduria).

2. Ho ancora tutti i miei sideprojects in piedi. E se non ci do una botta adesso quando?

3. Stiamo dando una grossa mano a mio padre a rimettere in sesto una casetta che, chissà, un giorno potrebbe vederci come inquilini. Questo, benché tutte le ditte siano in chiusura, so che mi prenderà parecchio tempo. Ma non importa perché la fatica è bella quando si fa per se stessi.

Al di là di questo vorrei utilizzare il tempo libero per: stare un po’ con la mia famiglia e i  miei nipotini, leggere quello che non sono riuscita a  leggere finora, mangiare cibo un po’ più sano, abbronzarmi e – perché  no – concedermi qualche tuffo.

Voglio anche approfittarne per ricaricare le batterie del Pensiero Positivo, perché ultimamente, complici la stanchezza e un continuo attacco di personaggi lagnosi, stavo facendo un po’ fatica.

Non so se scriverò articoli per il blog, dipenderà dall’estro del momento.

Perciò, a scanso di ogni equivoco, mando bacioni a tutti e un augurio, per chi può, di godersi a pieno questi momenti di relax.

Ci rivediamo – ufficialmente – a fine mese!

Pensiero Felice 131/1000

Non ce l’ho più un gattino, ora ho un cagnetto, ma il pensiero felice di oggi mi è venuto in mente quando l’altra sera la miciotta della mia amica si è stabilita sul mio petto per riposarsi dopo ore di corse scalmanate.

Insomma, il pensiero felice di oggi (nonché infallibile metodo di rilassamento) sono le fusa di un gatto!

PRRRRRRR PRRRRRRR A TUTTI VOI!!! 😀

Pensiero Felice 105/1000

Il pensiero felice di oggi l’ho provato ieri sera: Lui era a praticare uno dei suoi due sport preferiti ed io avevo la serata per me. E sapete che ho fatto? Sono andata saporitamente a dormireeeeeee! Ah ah ah, insomma, il pensiero felice di oggi è avere la possibilità di andare a letto presto!