Feed RSS

Archivi tag: Marco Albiero

Quelle cose che realizzi all’improvviso.(E Pensiero Felice 161!)

Beh, volevo condividere con voi una cosa piccola. Così piccola che forse molti di voi non capiranno perché ho gli occhi lucidi mentre scrivo.

Beh, come ormai saprete, io ho studiato giapponese. Il maggior motore che mi ha spinta verso questa lingua è stata la mia passione per gli anime e in particolare per “Saint Seiya” e “Versailles no bara”, da noi conosciuti come “I cavalieri dello zodiaco” e “Lady Oscar”.

Ho fatto fatica, sul Giapponese.

E non ci ho mai lavorato.

Per questo, già mi pareva molto bello aver messo su con le mie sole forze il mio piccolo corso UISP.

Non si contano, però, le volte in cui mi sono sentita di aver sprecato le mie conoscenze, dato che non vivo di ciò che ho studiato. Qualcuno si è anche permesso di giudicare il mio corso di studi come fallimentare, visto che non mi era mai servito.

Beh, io ho da tanti anni un amico che lavora con il Giappone e questo amico è Marco Albiero, che oltre ad essere un bravissimo disegnatore è anche una delle persone che mi ha sempre incoraggiata a buttarmi e a non avere vergogna con quello che so.

E, insomma, è un po’ che traduco per lui amichevolmente la sua corrispondenza da e per gli amici giapponesi. Lo faccio senza compenso, sia ben chiaro, perché mi va e quando posso, senza alcuna pressione.

Oggi mi ha passato una lettera deliziosa, che sono riuscita a tradurre in pochi minuti.

Il fatto è che quella lettera, assieme ad una cartolina raffigurante Shun di Andromeda, viene dalla maestra Michi Himeno, la più stretta collaboratrice del grande e compianto Shingo Araki, nonché coautrice del character design dei Cavalieri e di Lady Oscar.

All’improvviso ho realizzato che sono “arrivata” a tradurre un testo di Michi Himeno. Che poi è praticamente il motivo che mi ha spinta a iniziare. Cioè…ce l’ho fatta!

Il fatto è che questo mi è successo senza che io lo cercassi, portato dall’amicizia e anche dal mio impegno.

Non per soldi.

Non per “la gloria”.

Senza alcuno stress. Mai.

E all’improvviso mi sono sentita come se tutte le volte che mi hanno detto “Ma allora hai sbagliato strada!”  fossero evaporate.

No no, non ho sbagliato strada proprio per niente. So il Giapponese ed ho tradotto Michi Himeno sensei.

TIE’.

Grazie, Marco. Tu sai perché.

Grazie, Marco. Tu sai perché.

14 Luglio 1789. Sì, sì, la presa della Bastiglia, ma soprattutto…Lady Oscar!

Non posso non dedicare un pensiero a Lei.

Oggi è il 14 Luglio, ricorre l’anniversario della presa della Bastiglia, ma per noi ragazzi degli anni ’80 o giù di lì c’è qualcos’altro che è rimasto impresso nella memoria e ad esso collegato: la morte, nella finzione del manga, ovviamente, di Oscar François De Jarjayes (detta anche Oscarfransuà).

Sapete che ho poco tempo, perciò questo post è poco più di un tributo doveroso, a colei che ha cambiato per sempre la percezione delle ragazze negli anime & manga.

Proprio ieri, su una pagina FB che seguo (Sopravvissuti ai traumi infantili provocati dai cartoni animati giapponesi), André Grandier ha vinto un contest combattutissimo per diventare “Mr.” della pagina. Non avevo mai visto tanta foga, in gente tutto sommato trentenne.

Eppure, una faida, proprio.

Ma la cosa che mi ha fatto riflettere è stata quanto questi personaggi siano riusciti a penetrarci nel cuore. E quanto ancora le emozioni che ci hanno scatenato siano vive e vegete.

Quindi, un brindisi ad Oscar e André. Oscar e André che  – a dispetto di tutti coloro che pensano che amare senza pretese sia essere uno zerbino – ci hanno insegnato cos’è l’amore egualitario.

E scusate se è poco.

Disegno meraviglioso di Marco Albiero.

Auguri ragazze, by Marco Albiero

Inserito il

Grazie, Marco.

Happy Women's Day by MARCO ALBIERO