Feed RSS

Archivi tag: #coronavirus #covid-19 #zonaarancione #andra’tuttobene

Andrà tutto bene.

Lo so che siete impauriti e sfiduciati, è normale. Tante cose che abbiamo sempre dato per scontate non lo sono più e questo è successo in un lasso di tempo talmente breve da lasciare spettinati.
Da ieri sera tutto lo Stivale è zona arancione. Arancione, non rossa. Significa che, seppur limitati, sono consentiti gli spostamenti per necessità (quindi assaltare i supermarket è stupido oltre che inutile). I controlli ci sono, per lo meno così sembra. E così anche l’italiano medio comincia a capire. È partita la campagna #iostoacasa che scoraggia le uscite superflue. Sono partite le raccolte fondi per rinforzare in tutta Italia le terapie intensive e gli italiani stanno rispondendo con grande generosità (cavoli, i Ferragnez hanno raccolto quasi 3 milioni di euro in poco più di un giorno! Che potenza!!!). Il governo sta facendo del proprio meglio e si vede, data la situazione. Comunque la si pensi politicamente, credo sarebbe difficile fare meglio, considerando che ci troviamo ad una situazione pericolosa e del tutto nuova.
Certo, l’economia ne risente. Ma in che modi…lo sapremo solo tra un po’. Io credo davvero che ci riprenderemo in tutti i sensi. Il fatto che molte persone, tutte insieme, stiano iniziando e mantenendo un percorso di responsabilità mi fa ben sperare.
Cosa può fare il singolo? Io vado a lavorare e poi torno a casa dal mio bimbo, che passa le giornate con la nonna benedetta. Unica uscita: spesa.
Ho pensato che visto che ci sono potrei farla anche per qualche persona bisognosa in paese, oltre che per i miei genitori, perciò ho dato il mio contatto al presidente del circolo ARCI e vediamo se potrò dare una mano.
Ho donato una piccola somma per l’ospedale della mia provincia. Non molto, ma quello che posso in questo momento.
Che sto in casa il più possibile l’ho già detto?
Nei prossimi articoli forse vi delucidero’ in merito ai modi per passare la quarantena in famiglia, quando hai la manualità di un bradipo in coma e ogni volta che vedi i video fighi delle mamme superbrave che intrattengono i pargoli facendo loro scolpire la Pietà di Michelangelo in pasta di sale ti assale il Senso di Inadeguatezza. Vi segnalerò anche libri e serie, se me ne capitano di decenti. Nel frattempo su con la vita: andrà tutto bene.