Feed RSS

Per gli amici che hanno già tutto.

Oggi ho passato il pomeriggio nei panni di Babbo Natale.

No, non nel senso che mi sono travestita e mi sono messa una barba finta, ma che ho passato buona parte del pomeriggi a incartare pacchettini e scrivere bigliettini come non facevo da un’eternità e mezzo.

E mi è piaciuto.

Si tratta, ovviamente, di pensieri modesti…ma mentre mi accecavo con i riflessi sbaluccicanti della carta che ho scelto (sì, mi sono accecata davvero. Una roba pazzesca), pensavo una volta di più a quanto io sia tra i fortunati del mondo.

E come me, ci sono tante persone che condividono la stessa condizione di benessere. Non che sguazziamo nell’oro, ma…diciamo che il pranzo di Natale non sarà un problema.

Così ho pensato a raccogliere un po’ di suggerimenti, nel caso vi andasse di offrire qualcosa a qualcuno di meno fortunato:

  1. Se per caso vi trovaste con un amico che ha già tutto-tuttissimo…perché non fare una donazione a suo nome ad Emergency? Qui trovate il sito di Natale. I soldi raccolti da questa iniziativa, serviranno a finanziare il “Programma Italia”:Nonostante sia un diritto riconosciuto anche in Italia, il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso.

    Il Programma Italia di Emergency garantisce assistenza sanitaria gratuita e di qualità e orientamento ai servizi socio-sanitari a persone in difficoltà: migranti, stranieri, poveri.

Non credo che l’organizzazione di Gino Strada abbia bisogno di presentazioni, credo che siano poche le realtà  come Emergency, che rendono davvero l’idea di ciò che è l’aiuto al prossimo.

2. Stesso discorso vale per Save The Children, sul campo con progetti espressamente dedicati alla protezione dei minori. Trovate spesso i volontari e gli attivisti nei supermercati e penso che la credibilità guadagnata in anni ed anni in prima linea a favore dei più piccoli meriti un po’ di attenzione. In particolare, vi segnalo la possibilità di una donazione libera, singola, oppure di una continuativa.  E, quello a cui sto pensando da un po’ di tempo: l’adozione a distanza. Con 25 euro al mese si può sostenere un bambino nelle zone più disagiate.

3. Ancora – sempre all’insegna di grandi realtà di volontariato di provata credibilità – segnalo AMREF, che si concentra sui progetti in Africa.  Ultimamente, se ne è sentito parlare per via di quel fatto di cronaca per cui un bambno che ha rinunciato ai propri regali di Natale per fare una donazione ad Amref è stato pesantemente insultato su FB. E io dico, facciamoli incazzare di più, questi stronzi. (E scusate i francesismi, ma quando ce vò ce vò).

4. Non so se conoscete l’attore Luca Argentero. (E’ quello figo, dai, sicuramente ce l’avete presente). Ebbene, il Figo, oltre ad essere tipo uno che ti scioglie la mutanda col solo sguardo, sembra avere anche buon cuore: è il volto e l’anima dell’associazione 1caffé.org.

Questa si propone piccole donazioni quotidiane di 1 euro (appunto il costo di un caffé) per le svariate onlus che cercano di sopravvivere e fare del bene (per lo più a livello nazionale). Un’ottima idea per il 2016…affrontabile praticamente da tutti.

5. Infine, perché no? Si potrebbe rivolgere un pensiero ai nostri amici animali. Potreste portare coperte, cibo o fare un’offerta direttamente al canile della vostra zona, oppure potete fare un’offerta all’ O.I.P.A – che per quel che conosco io direttamente – fa un lavoro ammirevole per dare una mano agli amici a quattro (e due!) zampe.

Certamente, non tutti possono permettersi di donare – e soprattutto di farlo spesso – ma a volte si può fare qualcosa di concreto. Vi ricordo, inoltre, che tutte queste associazioni accettano volontari , quindi, se il nostro portafoglio non è felice…nulla ci impedisce di regalare un poco del nostro tempo.

E non solo a Natale.

BUONE FESTE A TUTTI!!!!!!!

solidarietà

Una risposta »

  1. Bellissimo post!
    Posso permettermi di aggiungere inoltre che, per quanto riguarda il mondo animale, esiste spesso la possibilità di fare un regalino benefit? Così gli amici avranno il loro pensiero da scartare e i bestiolini ci guadagneranno.
    Non voglio mettere in ombra le associazioni umanitarie, anzi, ma il mondo animale lo conosco meglio e solo per questo ho detto due righe.
    Buon rimasuglio di feste!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: