Feed RSS

Marvel’s Jessica Jones

Qui tutti stanno impazzendo per l’attesissimo nuovo film di Star Wars che debutterà domani nelle sale italiane e, siccome per un bel po’ non si parlerà d’altro, ho deciso di insistere su quella che secondo me è una serie che ha mantenuto le promesse e che quindi MERITA. Per una luuunga serie di motivi.

Parliamo – in extremis – della serie Jessica Jones prodotta da Netflix.

Jessica Jones è una delle eroine “minori” della Marvel, ma vive nello stesso “mondo” degli Avengers. Se avete visto Dare Devil (sempre per Netflix) avete perfettamente l’idea del setting: una New York per niente glamour, ma sporca, piena di drogati e delinquentelli, in cui l’eroe è chi si fa il cosiddetto “mazzo” quotidiano.

Jessica possiede forza e velocità superiori alla norma, ma non sa che farsenee – anzi – le sue doti sembrano più un peso per lei, in quanto la conosciamo vittima ed impaurita dopo essere sfuggita a stento alle grinfie di un super-criminale: Killgrave (David Tennant, straordinario), un uomo dal terrificante potere di controllare le menti con il suono della voce. Jessica sta ancora affrontando il disturbo post traumatico quando si accorge da alcuni particolari che la sua nemesi non è morta come lei credeva, ma -anzi – è tornato in città e la sta braccando con lo scopo di catturarla di nuovo e costringerla ad azioni aberranti.

Il tutto, ovviamente viene svelato piano piano, mentre assistiamo alla vita quotidiana della protagonista, che ruota attorno alla sua scalcinata agenzia investigativa.

Jessica è una vera dura, una ragazza senza fronzoli e che non si concede molte distrazioni, ma ha anche un animo nobile, come una vera eroina, e questo emerge in particolare nel suo modo ruvido di aiutare gli altri e quando è in compagnia della sua migliore amica, Trish, brillante conduttrice di un programma radio…e poi quando incontra Luke Cage, un gigante nero dalla fibra indistruttibile, nei confronti del quale Jessica prova attrazione e rimorso, per un segreto che non può proprio dirgli…

I motivi principali per dare una chanche a questo telefim sono molti:

  1. E’ una serie altamente egualitaria. Jessica è un personaggio completo, che va oltre i soliti schemi della “tutina aderente”. Non rinuncia alla sensualità, ma non è bamboleggiante. Nessuno dei personaggi femminili lo è. Finalmente perché eravamo stufe.
  2. Killgrave è un GRAN cattivo. Ironico, spietato, apparentemente inarrestabile.
  3. Le tematiche sono piuttosto rudi, la suspence non manca e l’atmosfera si fa più cupa di puntata in puntata.
  4. I dialoghi sono brillanti, i personaggi comprimari – quasi tutti – sono umanità dolente e imperfetta, che fa rabbia e tenerezza…come nella vita. Su tutti, la “Trinity” di Matrix, nei panni di un’avvocata lesbica, squalo del mondo legale. Anche il tema dell’omosessualità è trattato con una naturalezza che lascia davvero ben sperare: ovvero come NORMALISSIMO con i suoi alti ed i suoi terribili bassi.
  5. Le scene di sesso non sono gratuite e insistite.
  6. La trama – mi sembra – regge bene dall’inizio alla fine, con la dote rara della verosimiglianza, nonostante si tratti di una produzione Marvel.
  7. …guardatelo. Non ve ne pentirete.

Una risposta »

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: