Feed RSS

I guardiani della galassia, di James Gunn

Premesso che nonostante la mia nerditudine non ho mai letto il fumetto, “I Guardiani della Galassia” ha fatto il botto tra i blogger che seguo con più gusto (Il Dottor Manhattan, tanto per fare qualche nome) perciò sono andata a vederlo con un’ottima disposizione d’animo.

Non so perché sia piaciuto solo a me e a Lui, e gli altri amici lo abbiano trovato tra il soporifero (???) e l’irritante (!!!). Davvero, non lo so, ma quando ho raccolto i pareri negativi fuori dal cinema volevo staccarmi le orecchie, pulirle bene e poi rimetterle a posto, non si sa mai.

E’ vero che non è che tutto debba piacere a tutti e tutta la pappardella del De Gustibus etc etc., è vero che non sarà il capolavoro colto del decennio (ma onestamente mai e poi mai i miei amici mi sono apparsi come quelli del ocinemaimpegnatooniente). Insomma, è finita con loro che avevano il monosopracciglio mentre Io e Lui cinguettavamo su quanto è figo il Procione Parlante.

La trama è semplice: un gruppo molto variegato (un cacciatore di tesori, una guerriera geneticamente modificata, un Procione Parlante, la sua Pianta d’Appartamento e un Galeotto tutto muscoli si uniscono per recuperare una delle sei gemme (un’altra, tanto per chiarire, mi sembra che sia il Tesseract di Avengeriana memoria) energetiche che possono dare il potere di distruggere i mondi. Questa gemma è bramata da molti e in particolare da Ronan, guerrieraccio fortissimo di Razza Kree (tutto blu, ma molto poco puffo) che ha fatto un patto con Thanos, uno dei supercattivi più cattivi dell’universo Marvel: lui porta la gemma e Thanos con essa rade al suolo l’impero Nova, colpevole – a suo dire – di aver distrutto il suo popolo.

I cinque figuri di cui sopra hanno tutt’altro che nobili motivazioni: la vendita della gemma frutterebbe bei soldini, così all’inizio questa sgangherata combriccola si unisce per due motivi plausibili: denaro e vendetta (sia Gamora che il galeotto Drax vogliono uccidere Ronan, che ha sterminato le loro famiglie). Poi, però, la battaglia si fa più dura e i cinque capiscono che si tratta di proteggere un’intera galassia dalla follia di questi criminali stellari.

Non mi dilungo oltre sulla trama, anche perché sono convinta che qualcuno di voi debba ancora convincersi a vederlo. Una cosa, però, va detta: la Marvel ha dimostrato di saper ridere di se stessa.

L’umorismo di questo film è stupidissimo ed infatti a me piace un sacco. Ho riso di cuore alle battute, mi sono lasciata intenerire da Groot, alieno simile ad un albero umanoide che pronuncia solo tre parole e devo dire di aver apprezzato il bel protagonista Chris Pratt nei panni di StarLord.

Visivamente, è una gioia: colorato, veloce ma senza essere disturbante, pieno di battaglie d’effetto e scenari galattici da sogno, credo che “I Guardiani della Galassia” segnerà un caposaldo del genere e  il bello è che lo fa con un delizioso sapore retrò, grazie alla deliziosa colonna sonora rigorosamente anni 70-80.

Simpatico, vivace, divertente, è un film da vedere perché è più figo di quanto vi aspettereste.

E intanto io scambio Vecchi Amici ancora in ottimo stato…chi li vuole?😉

 

Una risposta »

  1. Io, essendo stata via dall’Italia per due mesi di stage, ho mancato completamente i Guardiani al cinema: a Malta non era più in programmazione.
    Perciò l’ho visto qualche giorno fa in streaming con il mio ragazzo. Ci siamo divertiti molto, ma non mi è piaciuto tanto quanto The Avengers e anche lui alla fine ha detto che “mancava qualcosa” al film.
    Perciò ecco una lista di + e – di questo film, partendo da una base neutra, come si fa con il Ph (contiene spoiler):
    -1 perché sia Ronan l’Accusatore che Nebula, pur essendo gli antagonisti principali non sono abbastanza caratterizzati e risultano un po’ piatti;
    + 1 perché invece le personalità dei protagonisti emergono in maniera non forzata dalle loro interazioni e il loro incontro-scontro, sia nella scena iniziale che nella prigione dei Nova Corps, è divertente e ben costruito;
    +1 per le battute nascoste (avete letto le schede che illustrano i personaggi quando vengono arrestati?) e per le citazioni anni ’80;
    – 1 perché è ridicolo che Xandar, capitale dell’impero Nova e sede dei Nova Corps, non abbia nessuna linea difensiva esclusa la flotta di astronavi. Contraerea, anyone?
    – 1 perché Ronan non usa il potere della Gemma, e non si capisce perché, per annichilire i Guardiani o per distruggere Xandar, anche se ha tutto il tempo per farlo;
    – 1 perché la morte del Collezionista è alquanto idiota e forzata, oltre a impedirci di sapere perché i guerrieri di Asgard abbiano affidato proprio a lui il Tesseract nella scena dopo i titoli di coda di Thor: the Dark World;
    +1 per Groot, perché Groot è figo e – da piantina – tenerissimo;

    Io amo molto i film di supereroi incentrati su un gruppo (a parte The Avengers, ho amato molto anche X-Men: l’Inizio), ma questo sconta un po’ il fatto di essere il primo di una saga e di dover quindi introdurre i personaggi. Sapere che il prossimo sarà ambientato “un po’ più in là” nel tempo, quando ormai i Guardiani saranno una squadra collaudata e avranno ingranato bene fra loro, mi rassicura molto riguardo al futuro della saga.

    In poche parole, un bel 7 per James Gunn, ma può – e deve – impegnarsi di più!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: