Feed RSS

Tanabata, la notte in cui i desideri si avverano

Tanto, tanto tempo fa nel Regno Celeste, vivevano Tentei, sovrano di tutte le divinità, e sua figlia Orihime (la stella Vega, per noi occidentali).. La principessa aveva la dote di tessere magnificamente, tanto che fin da piccola era sempre stata impegnata nel confezionare abiti di bellezza incomparabile per tutti gli dei e non aveva mai avuto tempo per pensare ad altro.

Quando Orihime crebbe, il padre pensò che fosse giunto il momento di trovarle uno sposo e la sua scelta cadde su Hikoboshi (Altair), il giovane che aveva il compito di pascolare e fare la guardia alle mandrie dl cielo.

I due non si erano mai visti prima a causa dei rispettivi doveri, ma non appena posarono lo sguardo uno sull’altra furono travolti da un amore incontenibile.

Divennero inseparabili in un fuoco di passione e per questo dimenticarono i rispettivi obblighi. Ben presto gli dei si ritrovarono senza più vestiti e le mandrie celesti venivano lasciate libere di scorrazzare.

Tentei, allora, sconvolto dall’ira, creò un fiume larghissimo ed impetuoso a cui diede il nome di “Ama no Kawa” (Via Lattea) e separò gli innamorati uno sulla sponda e una sull’altra affinché fossero divisi per sempre.

Ma il dolore impediva ai due ragazzi di tornare al lavoro ed entrambi languivano sulle separate rive del fiume, andando ad ingrossarne le acque con le lacrime. Dopo molto tempo, Tentei, mosso a pietà, decise che gli innamorati avrebbero avuto un’occasione l’anno per ricongiungersi e fissò la data la settima notte del settimo mese. Con la speranza di potersi riabbracciare, gli innamorati ripresero allora il loro lavoro di buona lena e così, ogni anno dopo tanta fatica, possono finalmente tornare insieme.

Questa leggenda, di origine cinese, in realtà, è il cuore della festa giapponese del Tanabata, la Settima Notte del Settimo mese, appunto.

In Giappone è una festa molto sentita, specie dai giovani, che hanno un’occasione per indossare lo yukata, ammirare i fuochi di artificio e divertirsi nei vari Matsuri (festival) che si tengono in molte città.

Ho deciso di parlare del Tanabata, semplicemente, perché non solo è la festa dell’amore, ma perché è la notte dei desideri. Infatti, è tradizione scrivere il proprio sogno o la propria preghiera su una strisciolina di carta colorata che poi verrà appesa ai rami di un bambù. La leggenda vuole che, nella loro gioia di essersi ritrovate, le stelle innamorate esaudiscano i desideri dei mortali.

Immagine dal blog: tokyobling.wordpress.com

Le feste “moderne” sono fiere coloratissime, piene di bancarelle e luci. L’atmosfera è spesso magica, laddove la società vuole tutti molto seri e impegnati. A mio parere, in Giappone questa festa è molto più bella e più autentica di San Valentino, perché celebra i sogni, l’amore, l’impegno per raggiungere uno scopo e una quantità di altri sentimenti positivi. Io credo che stasera scriverò una strisciolina di carta, anche se – devo dire – è un periodo in cui mi sembra di avere già tanto tanto.

E voi…avete voglia di condividere qui i vostri desideri?😀

Immagine del sito http://www.zerochan.net

 

»

  1. Ciao ho letto il tuo racconto in riferimento al corso di Tai Chi che segui (o seguivi, in quanto risale al 2012) è da molto tempo che sono interessata a questa disciplina ma causa orari di lavoro non consoni non ho mai potuto frequentare dei corsi ma da quest’anno ne avrei la possibilità. Nel tuo racconto non è specificato dove si trova la sede, potrei sapere dove e a chi rivolgermi?
    Grazie.

    Cinzia

    Rispondi
  2. Credo che appenderò una strisciolina al balcone di casa mia. VAle anche senon c’è il bambu’?

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: