Feed RSS

Tragedie

La signora Di Rienzo e le parole giuste, quando io non le trovo. Come al solito.

Lunanuvola's Blog

Ancora tragedie provocate dalla misandria e dal vittimismo femminili.

Prendete il povero Carlo Lissi, che voleva solo “essere libero” e ora è in galera. Per concretizzare questa meravigliosa, insopprimibile ambizione è stato costretto a sgozzare la moglie Cristina Omes, la figlia di cinque anni e il figlio di soli venti mesi. Perché questa moglie egoista, odiatrice di uomini e vittimista del menga, non si è buttata sotto un treno con i due piccoli prima di sottoporre Carlo a cotanto stress? Innanzitutto, è stato costretto a programmare la strage, a inscenare una finta rapina in casa propria, a cercare di costruirsi un alibi, a disfarsi dell’arma del delitto: i giornali non riescono perciò a trastullarsi con il raptus, anche se si arrampicano sugli specchi parlando di “lucidità folle”.

Poi ha dovuto subire un lunghissimo interrogatorio in cui tutte le sue balle sono state smantellate una per una – “La confessione, hanno…

View original post 489 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: