Feed RSS

L’importante è luccicare.

Alla fine me ne sono convinta. Non tutti e non tutte la pensano come me, ma vi assicuro che nella mia vita c’è un aspetto che ha un’influenza sproporzionata: la luccicanza. E no, non sto parlando dello “shining” di kinghiana memoria, che potrebbe persino inquietare un po’. D’altronde non mi è ancora successo di parlare con il mio dito e non vado in triciclo da quando avevo…mumble, mumble…tre anni, credo.

Il fatto è che devo togliermi il cappello davanti alla mia insana passione per le cosette sbaluccicanti e soprattutto – e qui devo fare un mucchio di pubblicità non richiesta e ahimé non pagata  – io divento scema come una cocorita davanti ad una vetrina di Swarovski.

Credevo di poter gestire la cosa e invece no.

Salve, sono missloislane e sono dipendente dalle cosette luccicanti. Vado in estasi davanti al catalogo swarovsco, in paranoia davanti alla gigantografia di Miranda Kerr (mi dispiace così tanto di averle gufato la fine della relazione con Orlando Bloom due giorni prima che succedesse, che se la vedessi le pagherei una pizza piangendo lacrime di lardo), potrei rimanere tre quarti d’ora a rimirare la carta da regalo iridescente.

Scusa,Miranda, scusa! Mi pento e mi dolgo di avertela tirata in quel modo indegno!

La cosa che mi ha fatto rendere conto della cosa è che due giorni fa ero in un negozio swarovsco per ritirare una fedina che ho portato a riparare (perché ammettiamolo: belli quanto vogliamo, ma ai gioielli swarosvski ogni due per tre salta un cristallo e le commesse che si sforzano di dire che capita solo per alcuni, rari modelli dovrebbero raccontarla a qualcun’altro!) e i miei occhi sono caduti nella trappola mortale degli slakes. Gli slakes sono braccialetti fatti a striscioline di cuoio colorato tempestate di cristalli in tinta. Lui ha fatto l’enorme gesto di regalarmene uno per San Valentino. Quindi, appunto, ne avevo già uno. Beige.

Sfortuna ha voluto che posassi gli occhi su quello azzurro.

Vocina 1: LO VOGLIOOOOO!

Vocina 2: No, dai, costa un botto. Ne ho già uno. E poi devo risparmiare, visto che la settimana scorsa ho già comprato un paio di orecchini sbaluccicantissimi! (True story. Sigh!)

Vocina 1: Ok.

Dopo due secondi la Vocina 1 era diventata una specie di ruggito di Godzilla.

COMPRALOCOMPRALOCOMPRALOCOMPRALOCOMPRALO!

Risultato: ora ho due slakes. E qualcosa dentro di me sussurra subdolamente che non c’è due senza tre…

Ma quanto minchia costa ahò!!!

 

Ora, chiedo di essere aiutata. Non posso sconfiggere questa dipendenza da sola.

Il fatto è che con queste belle giornate estive, quando mi metto alla guida per andare al lavoro e vedo il mio polso brillare come la magica Emi quando si trasforma mi si triplica il buonumore. Che devo fa’? E’ così che agiscono le droghe, no?

 

Una risposta »

  1. quanto ti apisco, per me è così pure per i trucchi perchè adoro i colori e li compro solo per guardarli, come con le matite colorate per disegnare anni fa. Nota bene che non vado in giro truccata e neppure come un lampadario, è solo il gusto di averli. e’ UNA DROGA LO SO.

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: