Feed RSS

#BringBackOurGirls. La Petizione.

E’ allucinante e ancora non me ne capacito.

Tre settimane fa, a Chibok,  276 ragazze (chiedo scusa ma negli articoli i numeri sono ballerini: si parla prima di 276, poi di 234, poi di 220…sono comunque tante!) di età compresa tra i 12 e i 17 anni  sono state rapite da un gruppo Jihadista che fa capo a Boko Haram.

La loro colpa? Voler studiare. Volersi costruire un futuro.

La frangia estremista che vieta l’educazione all’occidentale non era d’accordo, così le ragazze sono state prelevate con la forza ed ora il loro destino è incerto. Un odioso comunicato parla del fatto che per sprezzo verranno vendute come schiave o costrette al “matrimonio” con i miliziani. Carico da 90: l’atteggiamento del governo nigeriano. Invece di sollevarsi per esigere la restituzione delle studentesse, sembra che si tenda ad insabbiare il più possibile.

Addirittura, due donne colpevoli di aver sollevato l’argomento tramite manifestazioni sono state arrestate!

Le famiglie delle ragazze sono state lasciate sole nella disperazione, ma ciò che proprio non mi fa dormire è l’orrore a cui tutte loro – poco più che bambine  – stanno andando incontro.

Mentre penso a loro ho davanti la faccia di tanti idioti con cui ho parlato in materia di istruzione femminile, a cui dicevo che si è sempre fatto di tutto per impedire l’accesso all’istruzione alle donne e sento nelle orecchie risposte come: “Ma non è vero! Sono le donne che sono meno interessate all’istruzione!”

Guardate a che cosa si arriva pur di impedire alle ragazze di accedere alla cultura. Perché lo sappiamo, la cultura è liberazione. I libri sono ali per volare. Anche per queste ragazze lo sarebbero stati, così è stato pensato di strapparle brutalmente alla loro realtà. Ma in nome di cosa, mi chiedo io, dato che DI CERTO non è in nome di nessun dio?

Per supportare l’azione delle famiglie, anche Malala è scesa in campo lanciando una petizione su twitter.

Nel mio piccolo ho contribuito anche io con una raccolta di firme su change.org. Questo è il link. PER PIACERE FIRMATE E FATE FIRMARE. Una firma non salva la vita di queste ragazze, non risparmia loro l’orrore, ma il movimento dell’opinione pubblica può dare una mano, spronando persino i governi. Parlatene e fatene parlare.

Una risposta »

  1. L’ha ribloggato su Random Mee ha commentato:
    Signal boost!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: