Feed RSS

Cronache di ordinario maschilismo 5

Questa storia arriva, ancora una volta, dai social network. La mia amica D. , titolare di un sito che parla di letteratura, scrive:

“Tizio tra i miei contatti, dopo aver visto il mio sito: – Sei una ragazza carina e intelligente. Forse anche troppo. Il tuo povero ragazzo farà fatica a domarti.-

lo ho una criniera di capelli in effetti, ma, desolata, non sono un leone e il mio ragazzo non è un domatore.

Inutile dire che il tizio è stato calciorotato fuori dai miei contatti.”

Meno male che l’ha calciorotato, dico. Però – insomma – siamo nel 2014 e c’è ancora qualcuno che non si vergogna di sputare fuori la “logica da circo” per cui la donna intelligente è una strana bestiola che, per non fare la figura del fesso, occorre tenere a freno.

Se ci si riflette un attimo, in questo breve scambio c’è un intero mondo di ignoranza ed arretratezza. Il nostro imbecille del giorno l’ha buttata lì con una leggerezza tale da compatirlo. Il peggio è che – e qui si torna al discorso di ieri – a continuare su questa linea sono i ragazzi a fare la figura peggiore, perché sembrano in costante stato di soggezione di fronte ad una donna che – indovinateunpo’ – PENSA CON LA PROPRIA TESTA! Cos’è, paura di non reggere il confronto?

Forse erano i tempi di Jane Austen quelli in cui una donna che parlava di tutto quello che le passava per la testa doveva essere tenuta a freno. Pensiamo a quante ragazze sono state mese a tacere, con la scusa del decoro, della religione, della prudenza, della modestia…con lo spauracchio degli uomini-che-scappano-e-tu-resterai-zitella…quante intelligenze tarpate, sprecate, lasciate sole.

Non è forse violenza?

Eccome se lo è. E lo è quando all’interno di una coppia uno dei due deve sminuire l’altro pur di sentirsi “il migliore”. Quando ci si rivale sul(la) partner di solito non si fa una bella figura e, ammesso che sia vero amore, è ancora un amore MOLTO IMMATURO.

Succede e credo che a tutto ci sia rimedio, ma non è facile smettere di proiettare sugli altri le proprie insicurezze. Cosa che questi “uomini che si sentono un po’ troppo domatori” continuano a fare in un circolo vizioso che penalizza solo loro.

 

 

»

  1. Ciao carissima, ho linkato questo articola alla mia pagina. Baci,

    Rispondi
  2. Beh, io sono da sempre contraria anche ai “domatori” di quell’orrore che è il circo (circo con animali, quello senza è bellissimo)… Figuriamoci se posso accettare i “domatori di donne”. Un uomo dovrebbe essere orgoglioso di avere al proprio fianco una donna intelligente, mica averne paura! Scegliamo di stare con un compagno o una compagna che stimiamo, o desideriamo avere accanto una persona che consideriamo stupida perché ci faccia sentire superiori?!

    Rispondi
  3. Io mi ritrovo in casa una madre che ogni tanto tira fuori la cosa che una donna ha bisogno di un uomo che la domi. L’ultima volta stavo per saltarle al collo. Il grave non sono gli uomini che pensano questo (cioè, sì, ma anche) ma le donne che opprimono le altre donne.

    Rispondi
    • Secondo lei cosa vorrebbe dire “domare” una persona? Farla corrispondere esattamente a cosa? Mi spiace che tua madre tiri fuori periodicamente questa storia…penso solo che se le persone si soffermassero a pensare al reale significato delle proprie affermazioni molte sciocchezze finirebbero prima di nascere. 😦

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: