Feed RSS

Hana yori Dango (花より男子) -serie tv

Come ben sapete, tra i metodi più rapidi e simpatici per ripassare una lingua straniera, di solito si conta vedere film e telefilm in originale (con o senza sottotitoli) in modo da “riabituare l’orecchio”. Ebbene, immersa nel mio studio sono andata a riesumare i dorama (serie tv) scaricati ai tempi di Carlo Magno e me ne sono riguardata due o tre con grande gusto, devo dire. 🙂

Tra i miei preferiti c’è la serie tv tratta da un fumetto cosììì lungo che non ho mai avuto la constanza di finire. La trasposizione in Live Action però mi ha divertita e lasciata molto soddisfatta: parliamo di Hana Yori Dango.

Letteralmente il titolo è un gioco di parole che riprende un proverbio giapponese secondo cui sono meglio le cose pratiche (come i dango che sono dolcetti di riso) piuttosto che una sterile estetica campata per aria, qui rappresentata dagli hana, i fiori. Però gli ideogrammi della parola Dango richiamano anche la parola “ragazzi” e quindi il gioco di parole è che si può anche capire Meglio guardare i ragazzi che i fiori. Il che – detto tra noi – mi pare abbastanza saggio, eheheh.

La protagonista della storia è Makino Tsukushi, una ragazza di sedici anni a  cui i genitori a costo di enormi sacrifici fanno frequentare l’Eitoku Gakuen, ovvero l’istituto scolastico dove studiano tutti i ragazzi più ricchi del Giappone.  La scuola è in mano a quattro studenti, amici da tutta la vita ed anche eredi delle famiglie più facoltose. Tutti li temono e loro opprimono gli altri allievi con i loro modi prepotenti. Il più tremendo è Tsukasa Domyouji, erede di un impero multinazionale, un vero e proprio bullo.

Tsukushi cerca di non farsi notare, ma è un tipo che non sopporta le ingiustizie e quando la prepotenza dei quattro sorpassa il limite lei non può fare a meno di opporsi a loro (e praticamente a tutti gli studenti che come pecoroni stanno sempre dalla parte del più forte). Inaspettatamente, l’iniziale ostilità si trasforma in interesse in particolare da parte di Domyouji, che si scopre non essere davvero cattivo, bensì un ragazzo molto solo e caricato di troppe responsabilità, che non ha conosciuto altro che l’arroganza dei soldi. La vicinanza di Tsukushi, il suo coraggio, la testardaggine, ma anche la sua inaspettata dolcezza provocano in Domyouji un cambiamento quasi immediato. Si innamora di lei, ma non sa bene come corteggiarla, è come un cucciolo affettuoso che provoca solo danni…nel frattempo Tsukushi è divisa tra il buffo, ingestibile sentimento che sta sbocciando per Domyouji e l’infatuazione non corrisposta per Hanazawa Rui, un altro dei quattro ricconi, il più silenzioso e sensibile, l’unico che non le è mai parso prepotente.

Oltre all’atteggiamento di Domyouji, i problemi saltano addosso a Tsukushi come pulci: l’invidia delle altre studentesse, i sentimenti mai risolti per Hanazawa Rui, e soprattutto l’ira della ricchissima e crudele madre di Domyouji che non vuole che il figliolo si distragga con una ragazza di ceto così inferiore ed è disposta a tutto per impedire ai due ragazzi di frequentarsi. Colpi di scena, siparietti comici, esagerazioni tipiche dei manga rendono questo telefilm un passatempo estremamente godibile se il genere shoujo è nelle vostre corde.

Gli attori offrono tutti un’interpretazione piuttosto azzeccata, in particolare i due protagonisti: Inoue Mao (Tsukushi) e Matsumoto Jun (Domyouji), che a mio parere è tra gli attori giapponesi più interessanti della nostra generazione.

Il dorama ha avuto tanto successo che alle prime nove puntate si è aggiunta una seconda serie e persino un lungometraggio conclusivo.

A me ha fatto venire voglia di dare un’occhiata al manga…magari sempre in lingua giapponese. Così’ ripasso!

»

  1. Ti pongo un quesito, forse un po’ off-topic. Non pensi che tutti questi fumetti/film/telefilm/libri in cui sostanzialmente un ragazzo problematico diventa il tipico principe azzurro una volta che trova la ragazza giusta (e che questa lo “cambia/guarisce”), abbiano risvolti nefasti sul genere femminile? Mi riferisco alle tante donne che si innamorano e continuano a stare con uomini violenti perché sono convinte di poterli cambiare e risolvergli la vita.
    Non vuole essere una trollata, sono seriamente incuriosita dalla tua opinione a riguardo.
    V

    Rispondi
  2. In questo caso particolare, lei si ribella e parecchio. Non è una “Anastasia Steele” che si beve con l’imbuto tutte le decisioni del figaccione di turno. Qui Domyouji è un prepotente, ma viene anche spiegato molto bene perché e il fatto che, nonostante sia un teen drama, i personaggi principali vengano sviscerati in questo modo non me lo fa apparire assolutamente pericoloso, semmai il contrario. Se parliamo più in generale, finora, tutti i “duri dal cuore d’oro” visti al cinema o in tv onestamente non mi sono mai sembrati dei violenti e non ritengo che sia questa la causa della mentalità che sottende il femminicidio, Come sai io non condanno nemmeno le tanto vituperate principesse disney. Per me sarebbe come dire che i metallari sono tutti satanisti ed io ascolto metal, ma ti assicuro che non ho Lucifero tra i miei principali personaggi ispiratori. 😉 Certo, la sindrome della crocerossina è dannosa, ma non tanto per le relazioni violente sul lato fisico, bensì nel caso degli amori non corrisposti, della serie “Ahò, Luigi accompagna tutte a casa invece a me mi ha scaricata in autostrada. Luigi mi ama!!” 😀

    Rispondi
  3. Per me sarebbe come dire che i metallari sono tutti satanisti ed io ascolto metal
    ehi, io sono una metallara. E ho un sacco di amici metallari. E tutti sono “collusi col prete”, per così dire. Uno suona nel coro della chiesa. L’altro è il capo animatore dell’AC. Un altro fa volontariato in un centro per handicap… Potrei continuare per ore. I metallari sono le persone migliori del mondo, diciamolo! ^^
    Grazie per la tua risposta 🙂
    V

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: