Feed RSS

Action for Happiness – Entrare in azione 1

Eccoci ad un nuovo articolo in collaborazione con Action for Happiness . Continuo qui la traduzione dell’ Happiness Action Pack, un mini-ebook a metà tra la guida ed il quaderno di esercizi che potrà aiutarvi nel vostro percorso di apprendimento nell’essere felici.

Qui il link all’originale: http://www.actionforhappiness.org/media/80216/happiness_action_pack.pdf

Le seguenti pagine introducono una serie di semplici azioni da svolgere nella tua vita quotidiana. Sono solo alcune delle molte cose che le recenti ricerche scientifiche dimostrano di poter avere un effetto positivo sulla nostra felicità ed il nostro appagamento.

    1. CONSAPEVOLEZZA       QUOTIDIANA
    2. TRE       COSE BUONE
    3. LETTERE       DI RINGRAZIAMENTO
    4. ATTI       DI GENTILEZZA “EXTRA”
    5. USATE       I VOSTRI PUNTI DI FORZA
    6. CERCATE       IL BUONO NELLE PERSONE

Oggi ci concentreremo sui primi tre punti.

  1. CONSAPEVOLEZZA      QUOTIDIANA

Introduzione

La consapevolezza è un modo di dare attenzione al momento presente. Quando siamo consapevoli, diventiamo più coscienti dei nostri pensieri e sentimenti e più abili nel gestirli.

Essere consapevoli può supportare la nostra concentrazione, migliorare le nostre relazioni  e aiutare con lo stress e la depressione. Può avere anche effetti positivi su problemi fisici come il dolore cronico. Tutti possono imparare ad essere consapevoli. E’ semplice, si può fare ovunque ed il risultato può cambiare la vita.

Prenditi 10 minuti ogni giorno per fare una semplice meditazione che educhi alla consapevolezza.

Molti di noi spendono molto del loro tempo focalizzati o sul passato o sul futuro, facendo molta poca attenzione a ciò che sta avvenendo proprio ora. Essere consapevoli include il restare nel momento, spendendo più tempo a notare cosa sta accadendo adesso sia dentro di noi che attorno a noi. Piuttosto che cercare di cambiare le cose, si tratta di accettare il modo in cui le cose sono, in meglio o in peggio.

 

  1. TRE      COSE BUONE

Introduzione

Essere grati è molto più che dire un semplice grazie – si tratta di non dare le cose per scontate e avere un senso di apprezzamento e gratitudine per la vita. Le persone grate tendono ad essere più felici, più in salute e più appagate. Essere grati può aiutare le persone a superare lo stress e può avere effetti benefici  sulle condizioni del cuore.

Scrivi ogni giorno 3 cose buone che ti sono successe. Possono essere qualunque cosa per cui tu ti senti bene o grato.

Anche in una brutta giornata ci sono normalmente almeno 3 cose verso cui proviamo buoni sentimenti.  Prendersi tempo per essere grati non significa ignorare le brutte cose, ma aiuta semplicemente a focalizzare la nostra attenzione più sul positivo, piuttosto che soffermarsi sul negativo.

Per abituarti all’idea, comincia a riempire lo schema qui sotto, descrivendo tre cose buone che ti sono successe ieri e perché erano buone.

Cosa buona 1: 

 

Esempio: Una dormita riposante che non facevo da un sacco di tempo, così mi sono sentita molto più energica!

Cosa buona 2:Esempio: La cena di ieri sera con gli amici: ci siamo proprio divertiti.
Cosa buona 3: 

 

Esempio: il complimento che mi hanno fatto ieri sul lavoro, perché mi ha fatto sentire   carina e importante.

Ora ripeti questo esercizio tutte le sere per una settimana…o per quanto tempo vuoi!

  1. LETTERE  DI  RINGRAZIAMENTO

Introduzione

Gli studi dimostrano che esprimere la nostra gratitudine agli altri può significantemente supportare la nostra stessa felicità. Può anche avere  un potente effetto su chi riceve il ringraziamento e aiutare a rafforzare la relazione.

A chi siete realmente grati?

Pensa ad almeno 3 persone che hanno avuto un’influenza davvero positiva nella tua vita e verso cui ti senti davvero grato. Possono essere membri della tua famiglia, un vecchio insegnante, un amico perduto, un collega o chiunque altro per te abbia fatto davvero la differenza.

Persona n. 1 – chi è e perché gli/le sei grato? 
Persona n.2 – chi è e perché gli/le sei grato? 
Persona n. 3 – chi è e perché gli/le sei grato? 

Ora scegli una di queste persone a cui scrivere e digli/dille quanto sei grato e perché. Forse è qualcuno che non hai mai ringraziato appropriatamente prima.

Pensa all’impatto che questa persona ha avuto sulla tua vita e digli

– perché gli sei specificatamente grato?

– Come ti ha aiutato?

– Come questo ha aiutato a diventare la persona che sei adesso?

Puoi scrivere la lettera in qualsiasi modo tu voglia ma cerca di essere connesso veramente con un senso di gratitudine mentre scrivi.

Se ci riesci, fai visita a quella persona  e leggigli/le la lettera ad alta voce. Altrimenti spediscigliela per e-mail e magari falla seguire da una telefonata.

…continua…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: