Feed RSS

(Niente) applausi per Fibra. (e non solo)

Il 1° Maggio si avvicina (buon 25 Aprile, a proposito!) e con esso il Concertone a Roma, pagato dai nostri allegri sindacati.

E da giorni sta infuriando la polemica sul fatto che, dopo aver ricevuto l’invito, il rapper Fabri Fibra è stato buttato fuori dalla rappresentazione a causa di una segnalazione del collettivo Di.Re. su alcuni dei suoi testi. Il cantante, il suo staff e molti suoi colleghi si sono subito premuniti in difesa della libertà di espressione artistica ed altrettante voci si sono sollevate domandandosi cosa ci sia di artistico in una frase come: “datela a tutti, datela anche ai cani, se non me la dai te la strappo come Pacciani”.

La seconda linea di difesa è che questi testi non riflettono di certo il pensiero di Fabri Fibra. Né sia sua intenzione inneggiare ad essi. E’ solo una fotografia cruda di ciò che accade nel nostro paese. E fin qui, mi pare il minimo sindacale (scusatemi il pessimo gioco di parole).

Guardate che io, uno che NON PENSA a massacrare le donne, non lo considero uno BRAVO. Lo considero uno normale.

Infine: io ascolto ogni tanto Fibra, quando passa in radio e devo dire che non avevo idea che i suoi testi meno conosciuti nascondessero simili nefandezze. Ho ascoltato le canzoni incriminate ed effettivamente fanno accapponare la pelle.

C’è anche da dire questo: io ascolto metal e per anni i metallari sono stati stupidamente accusati di essere satanisti e di voler strappare le budella a questo e a quello. E non sarà certo una canzone a creare delitti, per carità di dio.

Epperò.

Epperò ci sono contesti e contesti.  Questo concerto ha una valore istituzionale, è sponsorizzato dai sindacati che -evidentemente – hanno ritenuto motivate le obiezioni del collettivo. A mio parere, oltre al’ondata di pubblicità che questo attirerà sul rapper, quello che appare assurdo è l’attacco rivolto alle donne che si sentono offese da simili espressioni artistiche. Come al solito.

Non è colpa sua che scrive canzoni da schifo, no, lui fotografa la società. Siamo noi che siamo esagerate.

Eh no, belli. Ci censurate i cartoni giapponesi, ci censurate i telefilm e poi lasciamo libero qualunque idiota di cantare quanto è “da fighi” STUPRARE UNA RAGAZZA SVENUTA.

Ciò che è aberrante è che Fibra non sia il solo. Certo non tutti provocano una simile ondata di sdegno. Perciò, che le donne si risentano dei suoi testi e si porti attenzione sull’argomento a me non fa che piacere. Devo dire che il testo, di una violenza inaudita, può avere anche un effetto “positivo” sullo spettatore, ovvero creare fastidio ed indignazione. Il vero pericolo, per me, si cela altrove e con toni assai più blandi. Alzi la mano, per esempio chi non ha mai canticchiato il classico di Roberto Vecchioni: “Voglio una donna”.

Per chi se lo fosse perso, il testo annovera passaggi come “Abbiamo un mare di figli da pulirgli il culo, che la piantasse un po’ di andarsene in giro”, ma anche “prendila te quella col cervello”. Qui non c’è violenza apparente e per questo è più subdola. Perciò Fibra roditi il fegato, ché come maschilista sei solo uno dei tanti. E, secondo me, non il più pericoloso.

https://www.youtube.com/watch?v=DkpaI_2VtYQ

»

  1. io come sai sono contrario alla censura dei telefilm, nè dei cartoni giapponesi, nè di Vecchioni, nè di Fibra..personalmente non approvo parecchie accuse di sessismo o razzismo o incitamento alla violenza che leggo sul web contro la pop culture (con tutti gli splatter che ho visto dovrei essere un serial-killer)..ritengo che ritirare un invito non sia censura..però a volte mi pare che parecchi che difendono il ritiro dell’invito a Fibra se potessero censurerebbero volentieri..spero di sbagliare ma temo che Fredric Wertham stia tornando di moda (cercalo su wikipedia).
    Comunque se i sindacati avevano invitato Fibra l’anno prossimo ci voglio loro: (sono pure musicalmente più bravi)

    Rispondi
  2. Un commento della videoblogger Maddalena Balsamo sull’esclusione di Fibra; (il suo canale su youtube è uno degli italiani più seguiti come si legge qui http://it.wikipedia.org/wiki/Maddalena_Balsamo) https://www.youtube.com/watch?v=61y8HkmrhEs

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: