Feed RSS

Elezioni 2013 – Una voce ottimista (ci vuole!!!)

Ebbene posto qui lo status che ho trovato su facebook, ad opera del corrispondente di guerra Tony Capuozzo. Lo posto perché il Capuozzo mi sta simpatico, perché è l’unico che leggo che davvero cerca di vedere il lato positivo della cosa e perché mi ha dato un motivo per sorridere. Dunque, il buon Capuozzo dice:

Provo a dire due cose, e spiegare perchè sono ottimista.
1) Il record di astensionismo e lo schiaffo 5 stelle sono l’epitaffio della seconda repubblica
2) Si può ripartire da questo e le proposte di Grillo su a)legge anticorruzione b) nuova legge elettorale c) taglio dei costi della politica e del numero parlamentari d) legge sul conflitto d’interessi sono una buona base per intese larghe. Così come per il Quirinale cadono candidature di appartenenza (Prodi) e si può puntare a una personalità terza, per la prima volta
3) Si apre una crisi positiva nel PD. Bersani ha perso persino a Bettola e già si leva il rimpianto su Renzi. Dovranno rifondarsi
4) Si apre una crisi positiva nel PdL. Ha confermato che esiste un blocco sociale non smacchiabile, ma dovrà uscire da una trincea onorevole e rifondarsi.
5) Si apre una crisi di crescita dei 5 stelle. Dovranno confrontarsi con scelte e voti, che sono cosa diversa dalle piazze e dalle urne. Dovranno fondarsi.
6) Sparisce il centro, e dovranno congedarsi.
7) Diventa una stampella inutile Monti, e l’austerità impari -paga solo il paese reale, mai la politica, le banche,la finanza – va in soffitta.
8) L’Europa dovrà farsene una ragione, e capire che è stato un voto contro un’Europa costruita dall’alto e a tutela di interessi forti. 
9) Se gli italiani sapranno uscire dall’arroganza (chi vota l’altro è sempre coglione o vittima di impostori) e le forze politiche sopravvissute non penseranno solo al prossimo voto ma impareranno qualcosa dalla lezione di ieri, possiamo farcela.
10) La vittoria ha sempre molti padri, la sconfitta è orfana. Troppo facile fare l’elenco degli sconfitti. Meglio concludere che siamo tutti figli di questo Paese fragile e incerto, stanco e vecchio e però caparbio. E che ognuno si chieda che cosa può fare per questo suo paese, senza delusioni e senza illusioni.
Ma forse mi sbaglio, e sono più abituato a raccontare le guerre lontane. Ciao a tutti.

Ora, se il buon Capuozzo abbia ragione o no, ai posteri l’ardua sentenza. A me pare abbastanza sensato.

tonycapuozzo

»

  1. sono meno ottimista ma spero abbia ragione Capuozzo

    Rispondi
  2. Beato lui che è ottimista, abbiamo una situazione terribile, nessuno ha i numeri per governare.

    Rispondi
  3. Mi piacciono molto le riflessioni di Capuozzo. Prima apertura ottimistica che leggo.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: