Feed RSS

Scuola di Felicità 10 – Il “talismano” della Gratitudine.

Giorni fa vi raccomandavo un “gioco” su Facebook che riguardava la gratitudine.

So di avervi già citato moltissime volte il libro “The Magic”, di Rhonda Byrne e non vorrei risultare troppo ripetitiva, però secondo me è proprio vero che la parola GRAZIE ed il sentimento di gratitudine sincero anche verso le cose più semplici come il respirare, conservano in sé una scintilla di felicità sempre e comunque.

Quando vediamo tutto nero, ringraziare ci sembra proprio l’ultima cosa da fare, invece…accidenti, ragazzi forse è il metodo più efficace per spostare il focus delle nostre preoccupazioni!

La cosa che vi stupirà è che ci sarà sempre – e dico SEMPRE – più di un motivo per dire GRAZIE.

Se ci pensate bene, ringraziare è tra i modi più semplici per far sì che gli altri siano molto più ben disposti verso di noi. Quando si viene ringraziati, anche per una cosa piccola, il nostro animo si rasserena praticamente subito. Pensate se lo stesso succedesse alle vostre “vibrazioni”.

Devo dire che quando leggo i post sulla pagina Facebook del Gioco della Gratitudine, il mio umore vola subito alto. E’ davvero bello vedere come anche altre persone (tante, per fortuna) trovino motivi per sorridere e sentirsi grati e felici…e i ringraziamenti di uno aiutano e stimolano quelli di un altro in una catena positiva che sembra davvero infinita.

Per quanto riguarda gli esercizi,  sarebbe molto bello se seguiste la pagina, ma se non ci riuscite per questioni di tempo basta anche meno:

 

ESERCIZIO DEL TALISMANO DELLA GRATITUDINE

Sicuramente ricorderete che all’inizio, tra gli “strumenti” ho indicato un oggetto che vi è caro e che potete portare sempre con voi. Bene, di quell’oggetto faremo un “talismano della gratitudine”: prendetelo tra le mani e stringetelo forte, pensando a ciò per cui potete essere più grati. Sarà il nostro modo di “caricarlo”.

Ora che il vostro talismano è carico potete metterlo via, ma ricordate, d’ora in poi, di caricarlo almeno una volta al giorno (magari anche due o tre!), con motivazioni di gratitudine diverse. Cercate di sfiorare davvero il sentimento di gratitudine e vedrete che man mano sarà più facile che lo proviate sul serio, anche solo per un secondo.

Se vi va, annotate i motivi della vostra gratitudine  sul quaderno: rileggerli in momenti “no” potrebbe tornare MOLTO UTILE!

opale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: