Feed RSS

Cromoterapia 6 – Indaco

L’INDACO è un colore da sempre considerato molto particolare in quanto è il punto d’incontro tra il blu ed il viola ed è, contrariamente agli altri colori dello spettro, più una sfumatura che una tinta vera e propria. Questo può avere varie interpretazioni, vediamone alcune:

Chakra

L’Indaco corrisponde al Grande Chakra del Terzo occhio, che si chiama Ajina ed è fissato nella parte centrale della fronte, poco al di sopra delle sopracciglia, il luogo che dovrebbe essere più sensibile ala Vista ultraterrena.

Indaco ed effetti sul corpo

Questo colore agisce positivamente su tutto quanto riguardi il sistema nervoso centrale e su tutti e cinque i sensi. Quindi aiuta a migliorare sensibilmente vista, udito, tatto, olfatto e gusto. Agisce su due ghiandole per noi importanti: la ghiandola pituitaria (ipofisi, regola gli ormoni e l’attività metabolica di tutto l’organismo) e la ghiandola pineale (epifisi, regola la produzione di melatonina e il ritmo sonno-veglia).Nella medicina Ayurvedica è utilizzato come antidoto al veleno dei cobra (ecco, io se vi mordesse un cobra, proverei anche un antidoto tradizionale, ma una cosa non esclude l’altra!). L’indaco è altresì un colore dalle forti proprietà termoisolanti, non a caso i Tuareg (erroneamente chiamati uomini blu) adoperano tuniche tinte di questo colore per sopportare meglio le temperature desertiche.

Vestirsi di Indaco

Chi si veste di Indaco e non cavalca cammelli è solitamente una persona che ama l’introspezione e che mette l’intelligenza emotiva prima di ogni cosa. Ha infatti un forte grado di empatia col prossimo e trasmette il desiderio di ascoltare ed imparare.

Chi ama l’Indaco

Chi apprezza questo colore è solitamente una persona molto spirituale, ma non necessariamente calma, perché la sensibilità accentuata può portare a forti emozioni. L’indaco è il colore del divino e porta con sé fantasia, mistero e profondità.

Quando utilizzare l’Indaco.

L’indaco è talmente rilassante che è usato come lenitivo di dolore, che sia esso fisico o spirituale. E’ bene adoperarlo in fase di meditazione, quando si è afflitti da problemi e preoccupazioni, quando ci sembra di dover affrontare una difficoltà insormontabile. L’indaco è il colore delle soluzioni, perché aiuta ad aprire la mente. Ha un forte potere rasserenante.

Quando evitare l’Indaco

Sembra che l’Indaco sia un colore senza troppe controindicazioni, ma una può essere l’essere travolti da una ridda di emozioni troppo forti ed addebitare agli altri il proprio malessere. Meglio diminuire un poco l’Indaco attorno a sé se si pensa di vivere l’empatia in modo troppo totalizzante.

Curiosità

L’Indaco non ha applicazione nel Qi Gong, ma – essendo il colore dell’amore divino – la New Age ha sviluppato tutta una teoria attorno a bambini dall’aura di questo colore, nati per cambiare il mondo. La teoria è un più fantasiosa di tutto il resto, in quanto comprende auree appunto, poteri ESP e persone dotate di sensibilità e conoscenza fuori dalla norma, giunte da dimensioni di energia sottile. Beh, sì, assomiglia un po’ ad un fantasy, ma è una teoria molto simpatica. Anche perché i bambini Indaco sarebbero arrivati nel mondo tra gli anni 70 e 80. Tipo me, per esempio.

Eheheh.

»

  1. aiuto! sarà pure un bel colore e terapeutico (anche per la mia classe post sixteen) ma chissà perché ho pensato alla criptonite

    Rispondi
  2. Non tutti coloro che sono nati in quegli anni sono indaco. sono sempre di più ultimamente, ma erano rari negli anni 70, pochi di più negli anni 80.
    sono arrivati come apri pista per chi poi ci salverà
    non è una trama di un film, e non sto sicuramente dicendo che parlo dell’arrivo di un profeta o minchiate varie cristiane, ma intendo che loro, con i loro lavori di aiuto all’ambiente, scenziati ecc ci daranno una vita migliore in un mondo migliore. lo so bene perchè il mio fidanzato è indaco, nato nell’82, io invece non lo sono, nata nell’87.
    comunque noi l’indaco l’abbiamo pure messo nella parete della camera da letto bianca. è assolutamente meravigliso!

    Rispondi
  3. L’indaco è un colore bellissimo…:)perfetto direi…:)
    Come si fà a capire se si è degli indaco?
    GRAZIE

    Rispondi
  4. Ciao, sono arrivata qui seguendo la scia del mio colore preferito. Ti lascio lo stesso un saluto indaco, anche se vedo che non scrivi più da tempo qui. Ma ti trovo molto interessante 🙂

    Rispondi
  5. Complimenti bellissimo articolo semplice da comprendere colori bellissimi ho apprezzato molto grazie. Nicoletta

    Rispondi
  6. Io vedo l’ indaco quando al tramonto si superano le nuvole, con un aereo, ed è bellissimo! Che sia un sogno?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: