Feed RSS

Bella & Ana vs Buffy

Per il 14 Novembre è prevista l’uscita nei cinema dell’ultimo episodio della Saga di Twilight. E, se dio vuole, ci saremo tolti dalle balle i vampiri luccicosi, i Lupi grossi come grizzly e la faccia monoespressione della Stewart (tristissima, perché la monoespressione di cui parlo è la stessa che la tizia deve avere sul cesso, alle prese con qualcosa di particolarmente impegnativo).

Tanto per triturarci ancora un po’ i maroni, Italia 1 sta proponendo i primi tre film, cosicché se qualcuno si fosse perso qualcosa in merito alla storia d’amore sovrannaturale più letta del secolo (riflettiamoci!) ha la possibilità di recuperare.

E io?

E io sono masochista, perciò ieri sera invece di dedicarmi ad attività sicuramente più intelligenti e salutari, quali – per esempio – addestrare pulci, costruire un castello di stuzzicadenti, strusciare le orecchie al muro che ho fatto? Me lo sono riguardato, abbarbicata a Lui, sperando che l’effetto dell’Amore potesse rendermelo almeno sopportabile.

Niente da fare: si trattava di New Moon, la parte di mezzo, quella in cui Edward abbandona Bella perché teme di metterla in pericolo e lei per tutta risposta prima cade in depressione e poi si accorge che se si mette in pericolo le appare lo Swarovsky zannuto sotto forma di ologramma per dirle “Non lo fare!” e quindi continua a mettersi in situazioni idiote una dopo l’altra…non ultima buttarsi giù da un burrone con sotto il mare in tempesta.

No, ma complimenti: la vittoria del Premio “Osc(oglion)ar” è tua.

E mentre sul digitale terrestre (che diciamocelo, non so a casa vostra ma da noi funziona un po’ di cacca) fluivano le immagini della Madre di Tutte Le Sceme del 2000 che gnaulava, non ho potuto fare a meno di pensare che le eroine di oggi sono queste.

Bella Swan e Anastasia Steele.

Una ricalcata sull’altra, quindi in pratica la stessa tipologia, ma di fatto sono due diversi personaggi. Deleteri, secondo me.

Che cosa insegnano queste ragazze ad una quattordicenne di oggi?

Vediamolo.

Sono d’aspetto mediocre, e vabbe’, anche Elizabeth Bennet lo era.

Non combinano una mazza nella vita (ah no, Ana a ben pensarci lavora dal ferramenta. Ma ci mette mezzo secondo a mollare il lavoro, appena Christian glielo ordina!!!).

Hanno, infatti, la personalità di un budino. E non intendo, con questo, dire “dolci”.

Sono dei blocchi di tufo tremebondi, che davanti all’oggetto del loro amore non fanno che fremere, abbassare lo sguardo, arrossire, balbettare.

Sì, sono deficienti, le rispettive autrici non lo possono ammettere, ma è chiaro che siano state descritte così.

Il fatto che siano incredule che i bellocci di turno possano essere in qualche modo attratti da loro è forse la cosa più plausibile di entrambe le opere: siamo molto increduli anche noi.

Sia Bella che Ana si appattanano sull’uomo che le ha scelte (loro non scelgono, loro sbavano e basta, sono del tutto impotenti di fronte alla figaggine del co-protagonista), non hanno un guizzo personale, Né una volontà propria. Lui è figo = si fa quel dice lui, puntoebbasta! Che poi lui mediti di cucinarti per cena o di darti un sacco di cinghiate perché se no non si eccita importa poco, vero? E’ figo! Al figo si perdona tutto!

Mi viene spontaneo paragonare queste cosiddette eroine contemporanee a una “parente” ancora attualissima: Buffy Summers, di cui vi ho già parlato.

Quanto sono diverse (per fortuna!).

Buffy non è una comprimaria, rappresenta il perfetto equilibrio tra l’eroe d’azione e la ragazza che si fa aiutare. Perché Buffy lascia che gli amici la aiutino nelle sue missioni ed è per questo che riesce sempre a sopravvivere. Ha uno scopo, e anche quando si sente disperata non perde mai di vista se stessa. I maligni potrebbero pensare che a una donna così venga negato l’amore e invece no, Buffy vive sempre storie di intensità tripla rispetto a quella che vede Bella e Ana coi due imbalsamati. Uno Spike vale 10000 Edward, questo è poco ma sicuro: per verità, divertimento, passione.

Se fossi madre, sorella o zia di una ragazzina, accanto a Bella e Ana cercherei di mostrare anche il “modello Buffy” (magari con le sette serie complete in DVD sciroppate la sera, prima di dormire!).

Di certo non le salverà, ma non si sa mai che le ragazzine non abbiano un sussulto di orgoglio e si accorgano che possono aspirare a essere qualcosa di più, nella vita, che l’ornamento di un belinone che è di poco al di sopra di un tronista della defilippi.

Immagine trovata su facebook in inglese, tradotta da me.

»

  1. Stima immensa.
    Intanto dovrebbero smetterla di crescerci con favolette come Cenerentola e Biancaneve.. Anche quelle ce l’hanno un po’ di responsabilità nel creare donne deficienti. 🙂
    A meno che una non si ribelli e lo capisca prima. Se ha abbastanza massa grigia. Il che, in questa società consumistica, mi pare improbabile.
    Eccezioni. Ripongo speranza nelle eccezioni.
    Ciao cara. 🙂

    Rispondi
  2. ribadisco: Buffy forever!

    Rispondi
  3. HAHAHAHAHA HO PENSATO ANCHE IO ALLO STESSO VIDEO DI 50 SFUMATURE!AHAHA

    Rispondi
  4. Grande post! Amo Buffy e soprattutto Spike eheheh 😛

    Rispondi
  5. Era tanto che non leggevo le tue tirate velenose e splendidamente divertenti. Eppure tu sai che a me twilight è piaciuto, ma concordo non lo farei mai leggere a mia figlia; sopratutto il 2°. A dire il vero sarebbe meglio che mia figlia crescesse con i miei cartoni…. cdz, lady oscar, ken quelli di ora non si possono guardare; e i libri decenti ma io sono monotematica quindi magari un pò noiosa…. dragonlance, clive cussler…..
    Mi manchi tanto un abbraccio forte zitella anche se per me sei sempre….. ( indovina chi sono 🙂 )

    Rispondi
  6. Uno Spike vale 10000 Edward, questo è poco ma sicuro: per verità, divertimento, passione.

    Ovviamente!!! Ma pure Angel che pure…”era divertente quando una lampada da tavolo”;)

    Rispondi
  7. Concordo assolutamente! Non c’è paragone.. e poi ho sempre amato Spike!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: