Feed RSS

50 sbavature di Gigio, by Only

Ed ecco che la nostra Only stavolta ci fa una sopresa e ci segnala un libro divertente. Sulle 50 sfumature, sì…ma in chiave ironica. E visto che una risata ci salverà, credo proprio che questo libro lo leggerò anch’io. Poibbbbbasta però eh??? 😀

Premettiamo subito una cosa: io “Cinquanta sfumature” e relativi seguiti non li ho letti. Ci ho provato, ma mi sono arenata a poche pagine dall’inizio.

Quindi non posso neanche dire che sono libri brutti: da quel poco che ho letto lo sospetto, perché mi sono annoiata molto e la scrittura mi è sembrata pessima. Magari però se fossi andata avanti avrei cambiato idea, non credo lo saprò mai.

Non scrivo quindi questa recensione con l’intento di parlare male di qualcosa che non ho letto davvero, non mi sembrerebbe onesto. In realtà penso che questo sia un testo dedicato a coloro ai quali i libri sono piaciuti.

Perché Rossella Calabrò nella sua prefazione lo dice subito chiaro e tondo: lei i libri li ha letti e la lettura l’ha divertita molto. La parodia che ne esce è quindi più goliardica che maligna, è una scanzonata presa in giro del vero punto debole del libro, quello su cui concordano praticamente tutti:  un uomo perfetto come Christian Grey non può esistere.

La maggior parte delle donne che ha letto la trilogia, immagino per sognare a occhi aperti, ha accanto uomini reali, con i loro pregi e i loro difetti. Cosa li separa dalla finzione letteraria della fortunata trilogia?

Rossella Calabrò si pone la domanda e risponde nei cinquanta divertenti capitoli di questo libro: sono le cinquanta “sbavature”, appunto, che separano l’uomo reale da quello letterario.

L’uomo vero è il nostro Gigio, appellativo che negli intenti della scrittrice non vuole essere dispregiativo o sminuente,  ma affettuoso: il Gigio è solo nostro, diverso per ognuna e, con le sue caratteristiche peculiari è, lei ne è certa, più imprevedibile e quindi divertente di qualsiasi Christian Grey. Che, se esistesse davvero, sarebbe probabilmente noioso come un nano da giardino.

Le scene raccontate nel libro, che saranno forse ancora più godibili per chi il libro se l’è letto visto che coglierà le assonanze, sono spesso grottesche ma divertenti, a volte veramente spassose: l’autrice riesce a far sorridere e spesso a far ridere a crepapelle senza mai essere offensiva nei confronti della creatura di E.L. James.

Entrambe le considero doti letterarie non da poco.

Insomma, se non si è capito, io ve lo consiglio caldamente per qualche ora di pura evasione. Che siate tra i fans o i critici della più fortunata operazione di marketing del 2012, penso proprio che la troverete una lettura godibile.

»

  1. grande!! l’avevo visto su Fb ma pensavo fosse solo uno scherzo con il gioco di parole… ed invece lo comprerò sicuramente… anche perché io, come ben sai, sono una che la trilogia l’ha letta (ahimè adesso sono un po’ arenata sul rosso.. ma ce la farò) e quindi sarà uno spasso!! Grazie Only.. e grazie Zitella felice!

    Rispondi
  2. Ottimo, devo dire che mi hai fatto venire voglia di acquistarlo!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: