Feed RSS

Io che non conoscevo il Pulcino Pio

Sabato ho avuto la prova di non vivere esattamente su questo pianeta. Probabilmente non me ne accorgo, ma passo nella Dimensione della Frutta Candita, che è simile a questa, dove però certe cose non arrivano.

Tra le tante, c’era la canzoncina del Pulcino Pio. Sì, ogni tanto sentivo nominare il famoso pennuto confusamente, ma è sempre rimasto un’entità nebulosa. Ho visto ogni tanto uno spot in tv, ma siccome non seguo la programmazione televisiva italiana con grande interesse, ho pensato che fosse un personaggio delle suonerie. Quelli che prenderesti a schiaffoni a due a due finché non diventano dispari, per intenderci, fatti per sgraffignare 5 euro a settimana ai fresconi che si abbonano, per dire.

Poi ho letto su facebook la notizia di una ragazzina picchiata per strada perché stava cantando “Il Pulcino Pio” e lì ricordo di essermi indignata e di essermi ripromessa di approfondire, ma la Dimensione della Frutta Candita deve avermi assorbita di nuovo quando meno me l’aspettavo, perché me ne sono dimenticata completamente.

Sabato, dicevo, eravamo a cena con amici di Lui (simpaticissimi!!!) e uno di loro, che per tutta la serata ha tenuto banco con aneddoti e battute da far rotolare per terra, è stato anche “colpevole” di averci messi al corrente che Il Pulcino Pio non è che un jingle radiofonico (precisamente di Radio Globo, un’ emittente romana non troppo famosa da noi) cantato da Morgana Giovannetti che forse qualcuno ricorda, perché era la bambina che imitava Andreotti negli anni 90, con il Bagaglino.

Ora, questa canzoncina ricorda un po’ “Nella vecchia fattoria” in quanto ci sono tutti gli animali e i loro versi in sequenza, ma la melodia ha invece origine in una filastrocca brasiliana che – davvero – ti entra in testa e ne esce moooooolto difficilmente.

Non contenti, questi untori di Radio Globo, hanno creato anche il balletto.

Il problema sta nel fatto che adesso togliersela dalla testa è – tipo – facile come vincere alla lotteria.

E che tutti quelli per cui “Il Pulcino Pio” è stato un tormentone ti fissano truci appena accenni i primi versi.

Siccome non vorrei rischiare pattoni, avete suggerimenti per contrastare il Morbo?

Poiché sono generosa vi faccio la grazia e non vi metto il video!

»

  1. Consolati, non l’ho mai sentita nemmeno io. Poi ascolto molto di rado la radio, quindi ne sono rimasta immune. Penso che mi piaccia così. eheh.

    Rispondi
  2. Vivo anch’io nella dimensione della frutta candita! Non ti preoccupare, ma sembra che non ci si perda nulla 😉

    Rispondi
  3. io ho passato tutta estate senza il pulcino pio perchè ero in un paese sperduto dove non avevo connessione. Per fortuna, solo in questo caso, che giù vanno più le cose latine e non ho sopportato questa canzoncina. La cosa che non capisco è come la gente l’adori.. anche io, come te, non penso altro che sia una versione aggiornata della “vecchia fattoria” che cantavo da bambino..

    Rispondi
  4. Io purtroppo l’ho sopportata tutta l’estate, ovvero le mie due settimane agostane di vacanza, anche per “colpa” di mia figlia che doveva ballarla dovunque. Rientra nelle cose che personalmente odio di tutte le estati, ovvero quei jingle idioti pompati ad arte che attirano altrettanti cervelli innocenti (nel caso di mia figlia) o idioti (in molti altri casi). Tra le altre cose rientra pure in quel sottoinsieme di canzoncine cantate “con l’acceleratore”, che spesso si usa per far finta che sia un bambinetto a metterci la voce (non in questo caso perché è troppo accelerato).
    In generale direi che, per quanto condanni con decisione la vicenda, il tizio che si è sentito in dovere di picchiare la bambina molesta riscuote tutta la mia empatia 🙂 (scherzo).
    Frequentavo saltuariamente il tuo vecchio blog, ma non avevo ancora visto il tuo nuovo “asilo”, a presto! 🙂

    Rispondi
  5. Anche io ne ero all’oscuro…poi me l’hanno fatto conoscere asserendo che SICURAMENTE non avrei fatto altro che cantarla per settimane…ma non è successo grazie a Pio…cioè volevo dire Dio… ; )

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: