Feed RSS

Una riflessione amara, dalle amiche di “Un altro genere di comunicazione”. Per pensarci su. Vedere belle donne non è un crimine e non fa dispiacere a nessuno, ma a volte – anzi un po’ troppo spesso – sembra di essere al mercato del pesce. Specie su certa stampa.

Buon week end!

Ex UAGDC

Quanto la donna sia considerata poco in Italia non è una novità. Insomma, lo vediamo tutti i giorni nella nostra vita quotidiana e attraverso i media. La figura femminile fatica a ritagliarsi ruoli di rilievo nella società, non è spesso nella posizione di far valere il suo punto di vista nella stessa maniera di un uomo e si ritrova il più delle volte rinchiusa in ruoli subalterni rispetto a quelli maschili e svalorizzata.

Le donne ancora oggi non riescono a farsi valere nelle aziende, compongono in minima parte i CdA, lavorano poco perchè sono discriminate sul lavoro in quanto tali, oppure vivono nella condizione di dover essere le uniche a occuparsi della sfera privata e familiare, con la responsabilità di far andare bene le cose sempre e comunque.

“Dietro ad un grande uomo c’è sempre una grande donna”: la donna deve vivere all’ombra del suo uomo, permettergli il successo rimanendo…

View original post 789 altre parole

»

  1. mettere quelle foto senza specificare da che giornale sono state prese (perchè un conto è una rivista di gossip e un altro è un quotidiano) non mi pare un buon metodo

    Rispondi
    • Sono prese dalla STRAGRANDE maggioranza dei cosiddetti “quotidiani on line”. Ne apri uno a caso ed esce roba del genere. Purtroppo.

      Rispondi
      • bè, se si tratta di quotidiani allora sono d’accordo. Per me conta il contesto, bisogna vedere se l’eros e il nudo sono giustificati o no

      • Sì, però diciamo che – mi sembra – nel 99% dei casi certe immagini e certe allusioni siano lì solo per attirare gli allupati. Non dico che non ci debbano essere notizie di un certo stampo o foto di belle ragazze, ma c’è SOLO quello e il troppo stroppia!

      • per chiarirti meglio come la penso: un conto è la foto di belen in topless su Chi o novella 2000, un altro conto è se la foto sta su Repubblica o Il corriere della sera

      • Sì la contestualizzazione è importante e lo posso capire, ma guarda tanto per farti un esempio, apri Affari Italiani, il “quotidiano on line” associato a http://www.libero.it, cioè uno dei principali motori di ricerca in Italia.
        Qui per esempio: http://sport.libero.it/gossip/939865/marika-sedotta-da-insigne Anche in una notizia di “gossip” si poteva mettere – che so – la foto della nuova coppia per mano. Invece c’è solo lei con le tette bene in mostra. E’ un particolare che molti nemmeno notano, perché siamo tutti contenti di vedere una bella ragazza, ma…perché solo lei? Perché sempre e solo lei in posa sexy? E’ strumentalizzazione.

  2. Ah, guarda come ci si casca: dal titolo “sedotta da…” pensavo si fossero messi insieme e invece lei sta solo commentando la sua bravura. Esempio perfetto del gioco!!!

    Rispondi
    • bè l’articolo è una intervista a Marika e lei fa la soubrette (io la sento nominare adesso) hanno corredato l’articolo con una foto di lei immagino mentre lavora. Certo avrebbero potuto fotografarle il volto tralasciando le tette
      Poi personalmente mi chiedo chissenefrega di cosa pensa Marika Fruscio della squadra del Napoli ma vabbè..a me il calcio non piace.
      Sì il titolo è volutamente ingannatore

      Rispondi
      • Però il link porterebbe alla pagina di Sport e di Marika si poteva mostrare ben altro (mi sembra per esempio, che abbia anche un bel viso…) Comunque questo è un esempio pescato a caso. Sono certa però che se avessero intervistato Luca Argentero non lo avrebbero messo in mutande col pacco in vista…

      • questo è vero

  3. Su questo non sono poi così d’accordo: Luca Argentero, Garko, Jackman, Corona, Beckham, pattinson, Bieber, ecc ecc campeggiano con i loro pacchi su tutti i giornali per la gioia delle donne. Ormai la mercificazione del corpo della donna equivale a quella dell’uomo.

    Rispondi
    • Coi pacchi no davvero. Al massimo a torso nudo. Ho scelto apposta Luca Argentero perché ha fatto il calendario sexy e non è che se gli fanno delle domande di sport gli fanno mettere il sedere di fuori. Mi spiace, ma su questo argomento la mercificazione del corpo maschile è assai lontana, rispetto a quella femminile: accendi la tv a qualsiasi ora per rendertene meglio conto. 🙂

      Rispondi
  4. Ma poi le immagini della galleria sono tristi anche per un altro motivo.
    Oltre alle donne messe lì come prosciutti sul bancone, anche il livello delle notizie. Tra le foto, se anche c’era qualcuna castigata (mi pare di aver visto Mara Carfagna e Victoria Beckham vestite normalmente) le notizie parlavano del loro look. Su un quotidiano! Quello che si mette una donna famosa è roba da rotocalchi, non da quotidiani!
    E la cosa più triste in assoluto è la foto di Marissa Mayer. Perché se parli di una donna che fa l’ingegnere informatico senti il bisogno di definirla “la bionda che tradisce google”? E’ quella la cosa che conta? Certo che è svilente…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: