Feed RSS

Esperimento sociologico Part 1.

Miei cari, complice l’arrivo dell’Estate, oggi ho deciso di tentare un esperimento sociologico.

Premessa: lavoro in un’azienda che conta praticamente solo uomini. Su oltre 200 dipendenti siamo 8 donne. Perciò il rapporto che i colleghi hanno con noi è molto cameratesco, spesso sfiora il ridicolo. Oggi, però, ho deciso di vestirmi da “donna” per quanto il cantiere conceda. Perciò ho messo i jeans più attillati che ho, e, soprattutto, un top scollato. Ma non è un top scollato normale, perché essendo io poco più di una tavola da surf se no non avrebbe effetto. E’ un top della Guess by Marciano che mi regala non una ma DUE misure. Insomma sto provando per la prima volta come si sta ad avere una quarta.

Dalla seconda alla quarta…l’unica soluzione è questa.

Inutile dire che ci sono già state reazioni. Le documenterò attentamente, le annoterò e vi farò sapere.

Per adesso ho riscontrato:

ore 7.50

1)      incidente sfiorato al parcheggio da parte di un operaio che mi ha incrociata.

2)      Sorrisi larghi il doppio alla macchinetta del caffè.

3)      Collega n.1 che manifesta smodato entusiasmo per il mio braccialetto Swarovski (e non è gay. E il braccialetto l’ha già visto più volte.)

4)      Collega n.2 che commenta: “Belin che davanzale!”

5)      Collega n.3 che commenta: “Se giri così per l’azienda mi sa che succede qualche danno”.

(Ahò, e non vogliono credere che sia tutta imbottitura!)

 Ore 8.30

Collega n.4: Entra in ufficio mi guarda e non saluta nemmeno: “Beeeeeelin come sei scollata! Ma guarda che qui siamo tutti uomini!”

Collega n.3: “Gliel’ho detto anche io. Collega n.2  tra un po’ le salta addosso!”

U.U

 Ore 8.43

Capita misteriosamente l’operaio di stamattina a chiedere una cosa a Collega 3.

Saluta con: “Come sei…ELEGANTE!

Collega 3: Eh eh eh.

Operaio (rivolto a Collega 3): Belin , tra un po’ vado giù dal fosso quando l’ho vista!

O.O (forse stanno un pochino esagerando???)

 Ore 9.11

Ingresso in Magazzino. OVAZIONE.

Mi sfiora il pensiero che mi stiano prendendo in giro. Ricevo un paio di complimenti anche dalle altre due ragazze e dall’unico gay dichiarato. Deduco che no, non mi stanno prendendo in giro.

Ore 9.15

Collega n.2 michiede una cartellina trasparente sorridendo a 35000 denti. Comincio a credere di avere strani poteri tipo X men.

 Ore 9.30 circa – Macchinetta del caffè

Innanzi tutto: caffè pagato. (!!!)

Capo Operaio 1: Miss Lane, abbia pazienza, ma si è accorta che qui siamo tutti uomini? Vuol farci venire un coccolone?

Collega 2: Ma ci stai zitto, che almeno è un bel vedere?

Ragazzo che Rifornisce la macchinetta: “Signorina vuole mica la paletta per girare il caffè?”

Io (accorgendomi che non ce l’ho): “Sì, grazie”.

Il ragazzo me ne dà 400. Non scherzo. 400.

Capo Operaio 1: “Beh, comunque casca l’occhio.”

Io:  “E’ tutto finto.”

Capo Operaio 1: L’effetto è lo stesso, lo impari.

Collega 2: “Infatti, Lois. Guarda che mi vien caldo.”

Io: “Eeeeh, ora non esagerare!”

Capo Operaio 2: “Lois vieni via di lì che sono tutti dei vecchi bavosi!!!”

Questo è l’andazzo. E sì, va bene, sto corpetto mi dona, perché sono magrolina, ma non vi sembra assurdo?

A me un po’.

A più tardi per gli aggiornamenti, se ce ne saranno.

Per ora l’Esperimento Sociologico non fa che confermare i miei sospetti.

C’è da fare tutto questo chiasso? 😀 (PS: Angelo by Marco Albiero, pubblicato per gentile concessione di…Yellow!) 😉

»

  1. a parte che alle 7:50 io sfiorerei l’incidente per il sonno, piuttosto che per una scollatura che probabilmente non riuscirei proprio a notare, ma questi atteggiamenti (tipicamente maschilisti) non danno noia a chi si batte senza tregua per il femminismo come te?

    Rispondi
    • Hai una concezione deviata di femminismo, come tanti. Mi sono vestita IO così e sapevo che avrei attirato degli sguardi. ma non pensavo così tanti.

      Rispondi
      • sarà, ma di fatto si torna al discorso che le diversità tra maschio e femmina sono bene accette quando fanno comodo o semplicemente piacere, e sono criticate quando non si ha un tornaconto diretto. il che è anche logico, ma un po’ ipocrita.

      • Non sono d’accordo. Tu confondi cosa è maschile e cosa è maschilista, temo. E avvalli il concetto – maschilista – che una “brava” ragazza deve vestirsi senza spacchi o scollature. Il mio esperimento sta funzionando molto meglio di quanto pensassi, vedo.

  2. Non vedo perché uno debba mortificarsi per evitare gli sguardi. Al di là della poca grazia di alcuni commenti, non mi pare che le siano saltati addosso o che il suo modo di lavorare o il suo ruolo sia cambiato. quindi è un fattore puramente estetico. Qui il femminismo cosa c’entra?

    Rispondi
  3. non vorrei che questo “viziasse” i risultati del tuo esperimento (ma quale era lo scopo? Dimostrare che agli uomini etero piace guardare le belle donne e, immagino, viceversa?), ma forse oltre alla tua indubitabile bellezza, hai attirato tanti sguardi e commenti anche perchè i tuoi colleghi non sono abituati a vederti con quel look.
    Per il resto sono d’accordo con quanto scrive Carlotta
    (non giudicarmi male, ma ti confesso che la mia libido si rammarica del fatto che tu non abbia messo una tua foto)

    Rispondi
    • Lo scopo e i risultati dell’esperimento sociologico saranno chiari solo al termine. No, sapevo che mi avrebbero un po’ guardata e che avrei avuto qualche battuta. So anche di essere in un posto di gente civile, perciò so di non correre rischi. 🙂
      Stai tranquillo, sono vestita da “giorno” e ,anche se dal racconto non sembra, non si vede un bel niente, quindi anche con una mia foto credo che la tua libido non subirebbe alcun contraccolpo. 😉

      Rispondi
  4. “di fatto si torna al discorso che le diversità tra maschio e femmina sono bene accette quando fanno comodo o semplicemente piacere” sasuke

    diversità ma fino a che punto? Pensi che un bel figaccione in maniche corte e calzoncini non avrebbe attirato sguardi femminili? Che poi i complimenti fanno sempre piacere se graditi, ma questo è soggettivo

    Rispondi
  5. bricconcella.. 192 uomini per 8 donne.. fiestaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Rispondi
  6. 8 donne su 200 uomini: peggio di un dipartimento di matematica.

    Rispondi
  7. A me sinceramente darebbe fastidio. Ma estremamente fastidio. Già non sopporto quando ‘cade l’occhio’ normalmente, l’idea di avere continuamente degli sguardi piantati sulla scollatura mi disgusta proprio. Che poi, se cade l’occhio è una cosa, ma il commento? Il commento mi farebbe proprio girare le scatole. Cioè, chi sei te per commentare? Sei il giudice di un concorso di bellezza cui sto partecipando? Devi controllare che siano da latte? Che ti guardi e che ti commenti, son mica tue. Sono quelle cose per cui mi verrebbe spontaneo l’altrimenti ridondante ‘Ma come ti permetti?’. Per me il commento, positivo o negativo, è degradante.
    Ma vabé ù_ù ho voluto darti la mia opinione nella speranza che non te la prendessi, visto che gradisco i tuoi interventi e spero che tu non te la prenda. Divergiamo un po’.

    Rispondi
    • diciamo che è estremamente soggettivo, cosa è degradante e cosa no..dipende dal tipo di commento, da chi lo fa e sopratutto da chi lo riceve…se lo gradisce o no
      Io, ovviamente, davanti a donne sconosciute o con cui non ho confidenza mi astengo da ogni commento però confesso che le guardo anche se cerco sempre di non guardarle troppo o in maniera percepita come “bavosa”..e spero di riuscirci

      Rispondi
      • Ma posso capire che l’occhio possa anche caderci, specie se una è vestita scollata. La differenza sta nel tipo di commento che uno si sente in diritto di fare, secondo me. Quello che ti dice che stai bene con quella maglia è una cosa, quello che ammicca un poco pure. Il ‘Belin che davanzale’ per me merita una signorile botta di ‘waffa’. Altamente soggettivo, comunque, sono d’accordo xD

  8. Intervengo volentieri essendo parte in causa ed oggetto di studio sociologico da parte della signorina Lane. Ho trovato il suo post spassosissimo ed io cavia inconsapevole dell’esperimento come tutti gli altri della banda dei 200 (un’accozzaglia di persone innocue garantisco, un guazzabuglio culturale variegato abbastanza “naif” con rarissime eccezioni ), ho notato semplicemente la signorina Lane come ogni mattina e null’altro.
    Il fatto del corpetto e dei pantaloni attillati che dire? Nulla di volgare, nulla di fuori luogo.
    Io, maschio, trovo più sensuale uno sguardo d’intesa o una sottile allusione più che notare dei bei vestiti portati da una ragazza con disinvoltura e naturalezza.
    Io sono oltre le righe oltre le apparenze, rifuggo dalle classificazioni e Miss Lane, lo sai, fuori dagli schemi.

    Rispondi
  9. E’ stato un esperimento riuscitissimo. 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: