Feed RSS

L’Uomo dei Sogni

Essere zitella di lunga data (o comunque esserlo nell’animo) ti porta a tante riflessioni e – incredibile a dirsi – anche ad un sacco di autocritica. Tra le auto-domande più frequenti, dopo essermi guardata moooolto in giro, emerge sempre più spesso il dubbio amletico: Non è che chiedo troppo a questi poveri uomini?

E’ vero che se proprio devo lanciarmi in un sogno, ecco che arriva al galoppo Dean Winchester (l’attore è  Jensen Ackles = un uomo bellissimo, ma a me piace proprio il personaggio), oppure si materializza Orlando Bloom (senza parruchetta da Legolas) o, se sono in vena dark, appare Ville Valo. (E lo so, non si somigliano per niente, ma mi piacciono tutti!).

Ma non ho più 13 anni e perciò mi sono domandata che cos’è che mi attira di questi personaggi e cos’è che vorrei ritrovare in un uomo “vero” e accessibile. Qualche risposta l’ho trovata.

Dean è l’entusiasmo, la voglia di fare, quello simpatico.

Orlando è la semplicità, il ragazzo della porta accanto e –ancora – da ciò che leggo sui giornali, mi sembra un tipo allegro e alla mano, ed è ciò che mi piace.

Vi è mai capitato di invidiare un cucciolo?

Ville è il lato più lunare e romantico…ed anche colto, se vogliamo dirla tutta. I suoi testi sono pura poesia, per questo mi ha sempre colpito (anche quando era alcolizzato e sembrava Zucchero Fornaciari).

Se uno è bello anche col cappello da pensionato la spiegazione è una sola…Dio c’è e ne abbiamo le prove. Per di più, sembra che sia femmina. 🙂

Quindi detta così, il mio ragazzo ideale è entusiasta, allegro e intelligente. Secondo me tutte e tre queste qualità raramente convivono. Infatti alla fine sono sempre capitata con gente per cui l’entusiasmo è qualcosa che si mangia, oppure la cui intelligenza (lo ammetto, superiore alla media) portava a una evitabilissima depressione…oppure, ancora, con entusiasti deficienti. E non so cosa sia meglio. 😀

Tutto questo per dire che nel segreto del proprio cuore ognuna si crea l’uomo  (o la donna!) ideale ma poi tutte queste elucubrazioni svaniscono come lacrime nella pioggia, davanti a qualcuno di totalmente inaspettato.

Per esempio io ce l’ho qualcuno a cui penso spesso. Il brutto è che praticamente non lo conosco e perciò ho già commesso l’errore di cucirgli addosso un personaggio. Il bello, invece,  è che – le pochissime volte che gli ho parlato – magari non era un fuoco di artificio in quanto a entusiasmo (facile, se ci si incontra sempre alle 3 di notte..), ma allegro e intelligente sì. Due su tre mi sembra buono, no?

E poi è anche bello, anzi, è luminoso. Per questo lo soprannomino “la Stella”. La Stella ogni tanto passa, ma è sempre veloce come una meteora. Mannaggia.

Il fatto è che non so nemmeno se voglio conoscerlo davvero, per me ha più i contorni di un Pensiero Felice. Anzi, forse dovrebbe diventare il Pensiero Felice numero 4!

E’ stranissimo pensare come un semi-sconosciuto abbia la forza di mettermi di buon umore…- plin plin! – …e ora scommetto che avete capito perché sono zitella e soprattutto perché lo resterò a lungo!

»

  1. L’uomo perfetto non esiste.. uff nella mia lista metto: David Beckham e Cristiano Ronaldo per gli sportivi, Jared Leto per l’emo-dark, Zec Efron per il teen-idol, Jake Gyllenhall per gli attori.. può bastare? XD

    Rispondi
  2. Ma no, dai. Cioè, io ho visto cose che voi umani…però non li definirei “stupidi” come genere. E’ che ci sono in giro tanti immaturi. E allora sembra di dover perdere un po’ le speranze…

    Rispondi
  3. Leggendo questo post mi ci sono rivista in ogni riga 🙂
    A volte, tra un film mentale e l’altro, penso che dovrei rimanere con i piedi ben ancorati a terra, perché il ritorno alla realtà è peggio di una doccia gelida :-/

    Però, così per giocare, ti dico i miei tre uomini ideali 🙂
    -Patrick Dempsey: non so cos’abbia quest’uomo (a parte che per me è stupendo) ma non mi era mai capitato di innamorarmi così di un personaggio dei telefilm come è stato per il suo Derek Shepperd ❤

    – Michael Wetherly, che interpreta DiNozzo in NCIS. Perché mischia fascino a un giusto mix di faccia tosta e spavalderia

    – Matthew Gray Gubler di Criminal Minds. Perché è il ragazzo "normale", non il gran figo da fisico palestrato. E poi il suo personaggio da cervellone nella serie TV mi ha fatta innamorare 🙂

    Rispondi
    • Ed ecco a voi un’altra ammalata di serial…:D Che dirti? Io non credo, invece, ci sia niente di male a sognare un poco, persino alla mia veneranda età. Mica preferisco loro a qualcuno di reale…se potessi uscire con La Stella, Orlando Bloom non saprei nemmeno più come si chiama…però un po’ di fantasticherie fanno bene all’umore, non penso che siano deleterie. 🙂

      Rispondi
    • pure io mi “innamoro” dei personaggi delle serie tv: dalla Elliot di Scrubs a Quinn James di One Tree Hill, a Mira di Spartacus blood & sand

      Rispondi
      • Io penso che ognuno di questi “innamoramenti” significhi qualcosa. Cioè, ogni personaggio incarna una qualità. Elliot magari è la simpatia e la disponibilità…le altre mi spiace, ma non le conosco, puoi saperlo solo tu…poi, se sono anche bellocce non guasta. Fa bene all’umore! 😀 No?

      • Bè si son tutte e tre bellocce e no, non guasta in effetti (e poi per me l’attrazione fisica è non sufficiente ma necessaria pure negli innamoramenti reali figuriamoci in quelli immaginari). Elliot comunque mi attrae oltre che per la simpatia e l’intelligenza anche perchè, mi ritrovo un po’ nelle sue insicurezze, nelle sue fragilità e ammiro come man mano diventa più forte .. e sospetto che pure J.D. (pure lui piuttosto insicuro e nevrotico) la ami per questo. Quinn è allegra, positiva e simpatica,uno spirito libero; Mira è decisa, determinata. Poi vabbè tante altre ce ne sarebbero, da Buffy (e non occorre spiegare perchè) e sì lo ammetto pure Cordelia Chase che ho amato per come è evoluto il suo personaggio.
        passando ai fumetti adoro il tipo di rapporto che c’è tra Diabolik ed Eva Kant, amore totale e complicità perfetta. Vabbè non mi dilungo. Ciao!

  4. Solo tre parole: Buffy. e. Spike. Un amore così io me lo sogno di notte. 😀

    Rispondi
  5. A me piacciono i cattivi 🙂 sul modello di Christopher Walken in King of New York.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: