Feed RSS

Un tuffo in politica bis (tanto pe’ favve capì quanto c’azzecco)

Nel tardo pomeriggio si è tenuto, presso un noto bar di una delle nostre ridenti località, uno di quegli incontri tra i candidati al ruolo di sindaco e i cittadini. Non è la prima volta che vi partecipo, certo, ma le altre volte – solitamente – me ne andavo prima, incazzata. Stavolta in quanto parte in causa ho resistito fino alla fine ed ho pure preso degli appunti.

Devo dire la verità: mi sento un pesce fuor d’acqua.

1° Continuo ad incazzarmi. Ogni volta che parlavano gli altri candidati mi veniva da rispondere alla “Katiana & Valeriana”: BRAAAVO! BRAAAVO! e mi saliva la carogna, perchè era davvero triste sentirli proporre soluzioni a problemi che i loro compari, se non loro in prima persona, hanno creato. Per fortuna il Nostro Candidato, che per amor di privacy (di cui non ha bisogno) chiamerò familiarmente Bernie se l’è cavata meglio di tutti.

2° Questo incontro è stato senza dubbio una lodevole iniziativa. Peccato che la logistica lasciasse un po’ a desiderare: le sedie erano disposte in file ordinate nell’unico spazio disponibile, cioè quello esterno. Peccato che fossimo praticamente sulla strada e che passassero auto, motorini e corriere ogni due secondi. Col loro corredo di motori rombanti. E peccato che i poveri candidati non avessero un microfono, ma che dico microfono…nemmeno un giornale arrotolato per fare un po’ d’eco. Insomma, era tutto un fiorire di “Non si sente nieeeente!”

Poi una finisce per domandarsi se a qualcuno che era lì importava davvero sentire qualcosa.

3° Bernie è stato eroicamente  -TUTTO IL TEMPO- col sole in un occhio. Non scherzo. Gli altri all’ombra ridacchiavano e dicevano frasi consolanti tipo “Tanto tra poco tramonta!” o “Come sei stoico, ma tanto ora arriva anche da noi”…ma hanno fatto in modo di finire prima, i fetenti! Fatto sta che se la retina è salva bene, altrimenti da Bernie cambieremo soprannome in Polifemo.

4°  Per un momento – per un solo momento – ho avuto un fremito di incertezza quando ho visto passare ColuiCheAvreiVotatoSeNonCiFosseStataLaLista. Non avrei nemmeno potuto votarlo, in realtà, perchè non ha vinto le “primarie”, ma diciamo che se vincono gli altri e lui va a fare il vice-sindaco io non sarò così depressa. Un po’ sì, perchè temo che sarà sempre la solita pappa, ma…ecco…non ai minimi storici. Eh oh, è giovine e bello, gli unici difetti che ha sono che è sposato e che è radicato in un partito deludente. Beh, pazienza. Almeno su Facebook scrive cose su cui in larga parte posso essere d’accordo.

Alla fine l’incertezza è passata molto in fretta, comunque, anche perchè ho avuto l’incontro più schockante:

5° mentre chiacchieravo con alcuni “colleghi politici di chiara fama internazionale” si avvicinano i due ragazzi più giovani che si sono candidati con noi. Ha. Io pronta a fare l’amicona (di solito con quelli che hanno 10 anni meno di me il mio essere NERD è un passepartout). Con loro NEIN. Avete presente Terminator? Questi due ragazzi, Terminator e Intimidator, probabilmente fanno politica da quando erano in fasce. Credo che siano riusciti a farsi eleggere anche Presidenti dell’Asilo. Quando ho detto loro che la politica propriamente detta non mi piace affatto hanno. alzato. gli. occhi.al. cielo. E credo di aver sentito anche un “Annamo bene”…dopodichè hanno cominciato a sciorinarmi tutti i mezzi riconosciuti dalla legge per raggranellare voti. “Perchè se non hai 60 voti almeno che ci vieni a fare???”

Io non so nemmeno se avrò il voto di mio padre, capite?

»

  1. So di aprire una discussione potenzialmente infinita, ma secondo me sei geek, non nerd.

    Rispondi
  2. Da wikipedia: “…Alcune fazioni sostengono che i nerd abbiano sia capacità tecniche sia capacità per inserirsi socialmente, mentre i geek manifestano capacità tecniche ma sono incapaci socialmente. Altri tengono una posizione opposta: i geek hanno la funzione di controparte socialmente inserita rispetto agli asociali nerd, e si autodefiniscono geek con orgoglio.” Bisogna capire chi ha ragione. Io non è che abbia molte capacità tecniche, perciò a me hanno sempre dato della NERD. 🙂

    Rispondi
  3. Oh, se ti chiedo dove ti candidi – più che altro con chi – sono una brutta persona che dovrebbe farsi gli affari propri? Invero siamo più o meno della stessa zona, anche se il mio Comune non vota quest’anno e vedo parecchia gente confusa in giro… Io oggi ero seduta con un’amica fuori da un bar ed è passato un candidato sindaco a raddrizzarsi il cartellone appena inclinato… campagna elettorale, mi stressi. E non sarai mai come quella di quest’estate a Milano.

    Rispondi
    • Non l’ho scritto nel post prima? Mi candido a Lerici, provincia di la Spezia. 🙂 (e così lo sputtanamento con ColuiCheAvreiVotato è completo ahahaha! 😉 )

      Rispondi
      • Ho letto dopo xD
        In realtà non sono molto informata su ciò che è avvenuto a Spezia, ma vedo in giro i cartelloni di F, quindi immagino che le primarie – se ci sono state – le abbia vinte lui… il che mi rattrista >_>’ Invero, essendo io in quel minuscolo, schifoso e lurido paesello curiosamente sotto Massa – coff coff – non voto quest’anno ma il prossimo… speriamo bene. Ma è inutile sperare, che ci si può aspettare da un Comune con la statua di Craxi?
        Comuque, eventualmente, ti ho assegnato un premiuccio sul mio blog, se t’interessa dai un’occhiata 🙂 (La partecipazione non è obbligatoria, eh xD)

  4. Mi sto accorgendo che la politica locale è complicata, specie se sei CONTRO la politica…oggi è intesa troppo male. O si ha il coraggio di cambiare dal basso o temo che ci troveremo sempre nella gabbia del criceto, non importa di che colore sia la bandiera di chi governa.

    ..Un premio? A me? *si guarda alle spalle* Io? Davvero? *.*
    Grazie, sono felice (e beh, se no che zitellafelice sarei? :D)…ma che cosa devo fare? *.*

    Rispondi
  5. Sono d’accordo, la cosa che più detesto è sentirmi dire ‘tanto sono tutti uguali’. La classica scusa di chi non ha voglia di alzare la mente dalla comoda poltrona del menefreghismo… alla fine c’è sempre (almeno) un meno peggio. Preferisco chi mi dice ‘No guarda, onestamente non m’interessa, non ne ho voglia e per me possiamo anche farci governare dal Grande Puffo’, piuttosto che quelli che fingono d’informarsi per poi giungere alla conclusione ‘Nono, politica schifo, tutti uguali, tutti brutti e cattivi’. ‘Gnoranti puzzoni.

    (Sì, un premiuccio che ci si passa tra blogger xD questo era molto aperto, bisognava solo assegnarlo ad altri 15 blog senza restrizione alcuna. Le regole sono facili, fai un post in cui ringrazi chi te l’ha passato – almeno, di solito si fa così, anche se ammetto che per questo in particolare non ho trovato il regolamento alla fonte ò_ò’ – poi racconti 7 cose di te e poi lo passi ad altri 15. Io non avevo tempo – e non ne ho neanche adesso ;___; – e ne ho scelti solo 6, non c’è niente di obbligatorio, alla fine puoi anche non farlo xD però boh, a me piacciono queste iniziative un po’ così, anche perché nomina che ti rinomina alla fine si conoscono una marea di blog faighi ù_ù poi se lo fai e nomini qualcuno, tecnicamente dovresti notificarglielo in un commento, anche perché sennò magari col cavolo che se ne accorge >_>)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: