Feed RSS

Un pensiero per Andrea

Lo so, Andrea è un nome che di solito si dà ai maschietti. Eppure lei si chiama proprio così. Una bella ragazza con gli occhi azzurri, 19 anni appena. Ma se fosse stata brutta e rugosa non avrebbe fatto molta differenza.

Andrea Toccaceli sta lottando per la propria vita, dopo che il suo ex ragazzo (Saimo, 23 anni) l’ha aspettata al ritorno di un’uscita con gli amici per poi iniziare una lite con lei. Purtroppo, però, non è stata solo una litigata: oltre ad un pestaggio feroce, la ragazza è stata tramortita e trascinata fino al ponte 73 bis, lungo la statale di Cagli (PU), e qui gettata dal viadotto. Un volo di circa 15 metri. Saimo si è poi buttato a sua volta, ma il caso  ha voluto che le sue ferite risultassero lievi.

Oggi Lidia Ravera ha scritto un breve articolo su “Il Fatto Quotidiano” riflettendo su come, ancora una volta, la cronaca ci narra di un fatto atroce, una violenza compiuta su una donna da parte di un ex compagno, qualcuno che diceva (e pensava!) di amarla.

Amarla tanto da ucciderla.

Ciò che mi sconcerta è l’aver letto in rete molti commenti. Invece di sottolineare la tragedia, di condannare la violenza, di partecipare al dolore della famiglia che si fa? Si cerca di colpevolizzare lei.

Si, avete letto bene.

Il delirio che esce fuori da gran parte del commentarium è il seguente: Lui – poverino – chissà che tortura psicologica deve aver subito ad essere stato lasciato! Eh, povero cuoricino infranto. Si sa che il modo migliore per risolvere la cosa quando si viene piantati è coltivare propositi omicidi e – già che ci siamo – metterli in atto. Perché  no? A dar man forte a questa tesi, cioè che l’immane sofferenza abbia partorito una follia giustificata, c’è il fatto che le si sia lanciato dietro. Eh, sì. Romeo de noantri.

Mi viene il vomito al solo pensarlo.

E lei? Lei è quella che si è lasciata avvicinare dalla Bestia, lei è quella che ha preferito il maschio Alpha a taaaanti bravi ragazzi ed ha avuto ciò che si meritava. Lei è quella che ha detto “basta”, perciò lo ha spinto al limite, capite? Non ci si deve stupire.

Leggo queste cose e vorrei urlare.

Perché Andrea sarà sicuramente una ragazza con pregi e difetti, ma è una ragazza libera. Libera di provare sentimenti, libera di sbagliare, libera di accorgersene e tornare indietro. E nessuno ha il diritto di farle pagare questa libertà con la vita. Spero tanto che sopravviva e che guarisca nel corpo e nell’anima, per non darla vinta a questa ferocia soffocante. Spero che trovi un bravo ragazzo (veramente bravo, però! Alpha, Omega, chissenefrega!), o che se ne stia zitella e felice (ma, carina com’è, zitella non penso proprio!), che viva una vita piena di sorrisi e amore.

Alla faccia di chi ha provato a strappargliela via.

Forza Andrea, siamo tutti con te!!!

Forza Andrea, siamo tutti con te!

»

  1. posso solo dire che da tempo ho abbandonato il sito del Fatto Quotidiano e il motivo principale era proprio che non si poteva parlare di queste questioni senza che decine e decine di maschi frustrati riversassero il loro rancore verso l’intero genere femminile la cui colpa principale consiste alla fine nell’andare a letto con altri e non con loro.
    C’era un clima orrendo

    Rispondi
  2. Sì Paolo, purtroppo sembra proprio così. 😦

    Rispondi
  3. Otello: che cosa dirà la gente…

    Rispondi
    • Che Desdemona era innocente e sia Otello che Iago una coppia di stronzi. Con buona pace della poetica shakespeariana. Amo il bardo, ma finchè resta confinato nella letteratura.

      Rispondi
      • Jago (dopo Shylock è il personaggio shakespeariano che vorrei interpretare) era uno stronzo e Otello un emerito coglione. Anch’io amo il bardo ma sono d’accordo che resti nella (grande) letteratura

      • e comunque il dramma shakespeariano vuole condannare che si lascia ossessionare dalla gelosia e non la controlla

  4. E intanto l’Italia è in testa PURE nella classifica europea dei reati commessi a danno delle donne in ambito familiare – per mano di uomini, ovviamente – con un trend dei casi in aumento.
    Roba da vergognarsi di essere uomo…

    Rispondi
  5. Un testo bello e intelligente. A suo modo “estremo”. Mi piace.

    Rispondi
  6. missloislane come posso fare per contattarti in privato??!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: