Feed RSS

Alla fine di un giorno qualunque

6.30

Accordi di chitarra, accordi di chitarra. Voce suadente di Ville Valo che mi canta che io e lui siamo uguaaaaali, giovani, perduti e così impauriti…

Può non sembrare il massimo per cominciare la giornata, ma la voce di Ville è forse il suono migliore al mondo dopo il tonfo di uno che sviene perchè ha vinto un miliardo di euro. Se poi i suoi testi sono malinconici amen: l’importante è che “In Joy and Sorrow” sia l’unica canzone che non riesco ad odiare, perciò è l’unica che può  sostituire il bip bip di una sveglia.

Cmq, Ville canta almeno 3 o 4 volte prima che io mi tiri su. Adoro il tasto POSTPONI.

6.45

Stiracchiamento. E’ qualche giorno che salto Qi Gong e la schiena ne risente subito. D’altronde ho una certa età, se no che zitella sarei?

Ed ecco che arrivano al galoppo. Una mandria di pensieri, inarrestabili.

Il peggiore: D’oh, devo uscire co’sto freddo ed andare a lavorare!

Il più tenero: Beh però sicuramente oggi vedrò Lui.

Il più saggio: mi sono svegliata nella parte del mondo in cui non ci sono guerre,posso mangiare tutti i giorni,  sono sana, ho una famiglia meravigliosa, ho un lavoro e sto benissimo perciò grazie, grazie, grazie. Che non è  un delirio ma una sorta di preghiera che dico tutte le mattine e che ha il magico potere di rendermi il buon umore se per caso non ce l’ho.

Alla fine di un giorno qualunque posso dire che:

– La giornata in ufficio è volata, ho avuto davvero molto da fare. L’ingegner Darcy mi ha presa in giro tutto il tempo perchè non ha creduto che il mio raffreddore sia corrisposto alla recente nevicata, e che quindi io abbia preso qualche giorno di malattia da “furbetta”. Pazienza, io so di essere in buona fede.

– Lui non l’ho visto, perchè alla fine è venuto fuori che non ne aveva voglia. la sua parola preferità è: “domani“. E vabbé. Se può aspettare lui figuriamoci io.  Altro motivo percui resterò zitella: mi innamorerò davvero – credo – quando troverò  una briciola di entusiasmo.

Ma devo dire grazie lo stesso. Perchè – e so che è una frase che nessuno capirà – là fuori brilla una stella, per me. E stasera era radiosa.

Quindi, anche prima di addormentarmi dico grazie, grazie, grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: